“Tracciato” un altro sentiero dei partigiani in montagna

VEZZANO. Un sentiero partigiano seguito e curato da appassionati di storia locale. Nei fine settimana di ottobre un gruppo di amici reggiani si è messo all’opera sul cammino fra i boschi che da La...

VEZZANO. Un sentiero partigiano seguito e curato da appassionati di storia locale. Nei fine settimana di ottobre un gruppo di amici reggiani si è messo all’opera sul cammino fra i boschi che da La Bettola di Vezzano porta fino al Mulino del Tasso a Casina, uno dei percorsi dei “Sentieri Partigiani” di Istoreco. I “Sentieri Partigiani” sono 15 tragitti ricostruiti e segnati dall’istituto storico provinciale Istoreco assieme al Cai, partendo dai racconti e dalle testimonianze dei resistenti che li usarono fra il 1943 e il 1945.

Questi sentieri sono percorribili da chiunque, usando come base il libro e le tracce Gps preparate durante le tracciature. Sei reggiani, amici con la passione per la storia e per la natura, ad ottobre hanno deciso di dedicarsi al sentiero numero 5, quello che da Le Bettola conduce al Mulino del Tasso. Lo hanno segnato, usando il logo dei “Sentieri”, dei partigiani in marcia ripresi di spalle, così da renderlo più riconoscibile per tutti.

Tutti i “Sentieri Partigiani”, che dalla pedecollina arrivano sino al Crinale con la Toscana, sono “adottabili”. Per altre informazioni, www.sentieripartigiani.it. (adr.ar.)