Tutti Frutti in Arena con “Chinatown”

La rassegna del cinema estivo organizzata dall’ufficio Cinema del Comune si trasferisce dalla centralissima piazza Prampolini a via Campo Samarotto

REGGIO EMILIA. La rassegna estiva organizzata dall’ufficio Cinema del Comune “Tutti Frutti” si trasferisce dalla centralissima piazza Prampolini all’arena estiva, in via Campo Samarotto. Stasera, martedì 19 agosto, alle 21.30, verrà proposta (sempre a ingresso gratuito) la versione restaurata dalla Cineteca di Bologna di “Chinatown” di Roman Polanski, con Jack Nicholson e Faye Dunaway.

Il film sarà proposto in originale con i sottotitoli in italiano. “Chinatown” è considerato una delle più felici e originali riletture contemporanee del detective movie di eredità chandleriana.

La qualità dei dialoghi e della ricostruzione d’epoca, l’accurata gradualità con cui viene alimentato lo spessore dei personaggi e dei loro anfratti psichici, l’eleganza visiva della messa in scena sono in realtà al servizio di una severa disamina di ogni mondo possibile, senza appello o riscatto.

Nel finale, riscritto da Polanski senza accordo con lo sceneggiatore, “Chinatown” diviene la metafora dell’impossibilità di tutto (la vita, l’amore, il potere) a essere diverso.

Il mistero viene risolto, ma il caos della violazione e del sopruso, sotto l’ordine apparente, è riconfermato per sempre. Polanski imprime a questa rilettura la radicalità di uno scetticismo tipico dei suoi film migliori, quasi nascosto da una ricostruzione preziosa di cui tutti sono complici: John Huston (il padre del noir, qui nei panni di un patriarca onnipotente: la storia si svolge nel 1937, qualche anno prima che egli desse vita al genere con “Il mistero del falco”), Faye Dunaway (alla sua prova migliore), e naturalmente Nicholson: forse il più riuscito dei discendenti contemporanei di Philip Marlowe.

Le proiezioni sotto le stelle proseguono domani con la rassegna “Cinema estivo” (in collaborazione con Arci). In via Campo Samarotto (sempre alle 21.30) sarà la volta di “Locke” di Steven Knight. Ivan Locke ha una famiglia e un lavoro da sogno, ma una telefonata improvvisa mette tutto in discussione. L’attesa opera seconda di Knight non solo soddisfa ma supera piacevolmente le aspettative. Biglietto 5.50 euro intero e 4.50 ridotto. Info: 0522.39.21.37 o 338.37.40.053.