Picchiata dalla figlia, anziana finisce in ospedale

La vittima ha dichiarato di essere stata colpita al volto: «Mi ha infilato anche un canovaccio da cucina in bocca». In corso le indagini della squadra mobile

REGGIO EMILIA

È stata picchiata a mani nude dalla figlia con la quale convive, che ha infierito nonostante le richieste di aiuto infilandole un canovaccio in bocca. Sarebbero queste le cause del ricovero di un’anziana portata in ospedale ieri dal 118, sentita poi dagli agenti della polizia. La donna ha dichiarato di essere stata picchiata dalla figlia, riportando un trauma facciale per il quale è stata dimessa con una prognosi di sette giorni.

A innescare la lite sarebbe stata la puzza di fumo di sigaretta che la figlia avrebbe avvertito nell’entrare in casa. Da qui l’escalation d’ira nei confronti della madre. L’arrivo dell’ambulanza, chiamata da una persona anonima, avrebbe costretto la figlia ad interrompere il pestaggio. La madre ha detto, inoltre, che non si trattava del primo episodio del genere. Le indagini sulla vicenda sono state avviate dalla squadra mobile.