La Medici Ermete ora è per metà del gruppo Cevico

REGGIO. Sarà il particolar momento storico che permette di valorizzare al meglio i marchi di Lambrusco di pregio. Sarà l’introduzione dell’obbligatorietà della frizzantatura in zona che attrae...

REGGIO. Sarà il particolar momento storico che permette di valorizzare al meglio i marchi di Lambrusco di pregio. Sarà l’introduzione dell’obbligatorietà della frizzantatura in zona che attrae partner ed offerte allettanti da oltre confine. La Medici Ermete di Gaida ha ceduto al ravennate gruppo Cevico, titolare di 23 prestigiosi marchi fra i quali “Ronco”, “San Crispino” e “Galassi”, il 49% della propria azienda. A Vinitaly succede anche questo. Cevico, che associa 5mila viticoltori, 18 cantine e produce un fatturato di 150 milioni di euro, il 17% derivante dall’export, da solo produce il 2,7% del vino italiano. La famiglia Medici nel nuovo assetto societario resterà in ogni caso il principale punto di riferimento per questo marchio e per i suoi vini.