Furti in casa, ecco i codici utilizzati dai ladri TUTTI I SIMBOLI

I carabinieri di Reggio hanno diramato il vademecum con il nuovo codice dei ladri per i furti in casa. Segni impressi su citofoni e portoni per indicare le case da colpire

REGGIO EMILIA

Strani “segni” vicino ai campanelli, sui citofoni o sulle cassette della posta sono apparsi in gran numero in alcune abitazioni della provincia di Reggio. In un’occasione una cittadina ha chiamato il 112 per avvisare della presenza di un giovane che stava segnalando un simbolo strano vicino al campanello della sua abitazione. L’immediata verifica di una pattuglia dei carabinieri ha consentito di appurare che quel “segno” è uno di quelli lasciati per indicare “casa abitata da donna sola”. Per questo motivo il comando provinciale dei carabinieri di Reggio Emilia – in linea con l’indirizzo dato dal comandante Paolo Zito - ha dato il via alla campagna “Aiutaci ad Aiutarti” con la realizzazione di un vademecum contenente i consigli e tutti i tipi di segni convenzionali dei ladri che qualsiasi cittadino può ottenere richiedendolo presso un comando dell’Arma di Reggio Emilia. Proprio a Reggio in queste ore i carabinieri stanno dando corso ad una decina di arresti (in prevalenza nomadi) di persone specializzate anche nei furti in appartamento.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi