Costretti ad attraversare due binari

Scandiano: il treno Reggio-Sassuolo scarica i passeggeri sul “2” ma il nuovo sottopasso (finito da mesi) è ancora chiuso

SCANDIANO. Hanno rischiato grosso i passeggeri che, giovedì pomeriggio, hanno viaggiato sul treno regionale 886, partito da Reggio Emilia con destinazione Sassuolo alle 16.45.

Entrati in stazione a Scandiano puntualissimi, alle 17.04, i passeggeri hanno subito notato che il convoglio aveva effettuato una manovra insolita e che, anziché imboccare il binario 1, dove avrebbe potuto scaricare i viaggiatori sulla banchina principale, vicino all’ingresso della stazione, il macchinista era finito sul secondo binario, solitamente riservato ai treni in transito, ovvero ai treni merci diretti o che arrivano dallo scalo di Dinazzano.

Disorientati dalla manovra, i passeggeri hanno subito chiesto spiegazioni al personale che era a bordo, facendo notare che da quel binario, per uscire dalla stazione e andare a casa, avrebbero dovuto attraversare i binari in quanto il nuovo sottopasso realizzato dalla Fer – i cui lavori sono ultimati ormai da diversi mesi – non è ancora stato aperto e, per questo, è inutilizzabile.

Così, sia le persone che erano in attesa del treno sulla banchina del primo binario e che dovevano dirigersi verso Sassuolo sia i passeggeri appena scesi, non hanno potuto far altro che passare dietro al treno e intraprendere un pericolosissimo quanto vietato attraversamento dei due binari.

Vedendo una donna con il passeggino, persone anziane e tanti ragazzini effettuare questa manovra a dir poco azzardata, alle persone presenti è sorta spontanea una domanda: cosa aspettano ad aprire il nuovo sottopasso, c’è bisogno che accada una disgrazia?

©RIPRODUZIONE RISERVATA