«Siamo vicini di casa non possiamo non collaborare»

Così sul sagrato della Cattedrale monsignor Camisasca ha risposto al saluto di Delrio e della Masini