Il Mondo piccolo sbarca da Brescello alla Sardegna

Il paese di Peppone e Don Camillo sarà protagonista sabato a Dorgali Si parlerà di location cinematografiche come fattore di sviluppo locale

BRESCELLO. Brescello incontra la Sardegna. Il paese di Peppone e Don Camillo si trasferisce a Dorgali e Cala Gonone (Nuoro) – località che hanno fatto da sfondo a film quali “Travolti da un insolito destino” di Lina Wertmuller, al “Signor Robinson” di Paolo Villaggio e a “Swept Away” di Guy Ritchie e Madonna) – per la rassegna “Cinema, musica, società, ambiente”, sabato a partire dalle 17.30, dove si parlerà delle location cinematografiche come fattore di sviluppo locale e sostenibile.

Proiezioni di filmati di Brescello e delle location (e film) del paese sardo, per uno scambio tra paesi che puntano sul turismo culturale o cine-turismo. Una forma di turismo che proprio grazie alla preservazione delle location ha un suo lato sostenibile. «Per noi conoscere l’esperienza di Brescello con il suo progetto e la sua storia di valorizzazione delle location – spiega l’assessore alla Cultura di Dorgali, Salvatore Spanu – è un’opportunità per conoscere un modello che sappiamo funziona».

Come conferma il direttore artistico del festival, Gian Basilio Nieddu: «Il cinema è un importante strumento di comunicazione ma grazie alle produzioni e alle immagini di successo permette di far conoscere anche piccole comunità e incentiva la conservazione dei set, quindi dei luoghi. Insomma il cinema è anche rispetto dell’ambiente».

Alla rassegna in terra sarda parteciperanno il sindaco di Brescello Giuseppe Vezzani e il vice sindaco Andrea Setti (presidente della Fondazione Peppone e Don Camillo) che così ha scritto nel messaggio pubblicato nel catalogo della rassegna sarda: «Il Mondo piccolo di Peppone e don Camillo che sbarca in Sardegna sinceramente non osavamo prevederlo. La pianura padana e le splendide montagne e coste della vostra isola sembrano due terre, due mondi così lontani, ma forse non è del tutto così. L’occasione di questo incontro viene fornito dalla comune storia di aver ospitato i set di film, alcuni molto conosciuti. Ci sarà modo e tempo per confrontarci su questi aspetti e sviluppare rapporti e collaborazioni future».

Insomma, non un classico gemellaggio ma un incontro tra due realtà che condividono lo stesso interesse economico, sociale e ambientale per il cinema. Nella rassegna sarà presentato un filmato su Brescello le cui foto e informazioni sono state pubblicate nel catalogo della rassegna. Nella stessa giornata i dorgalesi presentano un cartone animato giapponese ambientato tra Dorgali e Cala Gonone. Prodotto dalla Nippon Animation, il cartone, tratto dal romanzo di Gianni Padoan “Tottoi”, mostra spiagge, grotte (quelle del Bue Marino) e anche personaggi e prodotti locali (il pane carasau e il vino cannonau).

Andrea Vaccari

©RIPRODUZIONE RISERVATA