«100 posti letto, ma non per i senzatetto»

E’ rimasto appeso poche ore, ma qualcuno ha fatto in tempo a vederlo, e a fotografarlo. Sulla facciata della Curia, in via del Vescovado, uno striscione è comparso e subito scomparso. Questo il...

E’ rimasto appeso poche ore, ma qualcuno ha fatto in tempo a vederlo, e a fotografarlo. Sulla facciata della Curia, in via del Vescovado, uno striscione è comparso e subito scomparso. Questo il testo: «Vergogna! Vescovado: 100 posti letto, ma non per i senzatetto. Padre mio, perdonali perché non sanno quello che fanno». Il riferimento, lampante, è ai tanti senzatetto che in questo inverno che si annuncia rigidissimo, sono costretti a trovare ogni notte un posto dove passare le ore più fredde senza rischiare l’assideramento. Così come la mente corre a una proposta rimasta inascoltata: perché non trasformare il seminario in un luogo d’accoglienza?