Don Camillo e Peppone, foto d'annata

La locandina della mostra

 BRESCELLO. Brescello non dimentica Don Camillo e Peppone. A 60 anni dal primo ciak del film d'esordio tratto dall'opera di Giovannino Guareschi, quello splendido periodo cinematografico verrá infatti ricordato da una mostra fotografica.  A organizzarla saranno l'amministrazione comunale di Brescello, la fondazione «Brescello il paese di Don Camillo e Peppone» e l'archivio Rcs Rizzoli di Milano. Le opere in mostra saranno 45 e verranno esposte in via Cavallotti da domani fino al 26 giugno, data di chiusura della IX edizione del Festival del cinema di Brescello.  La mostra sará incentrata, oltre che sui due mitici personaggi nati dalla penna di Giovannino Guareschi, sulla figura dello stesso scrittore e sul ritratto del produttore Angelo Rizzoli, patron della casa cinematografica «Cineriz». Una serie di scatti che offrirá spunti di riflessione di grande interesse su alcuni aspetti centrali della nostra più recente storia culturale che il cinema ha avuto il merito di testimoniare e interpretare.  L'ingresso alla mostra è gratuito e vi si potrá accedere tutti i giorni, compresi quelli festivi, nella fascia che va dalle 9.30 alle 12 e in quella dalle 15 alle 18.