Bonaretti dovrà pagare20.000 euro di multa

Il Comune ha multato per ventimila euro il proprio direttore generale Mauro Bonaretti, responsabile di un abuso edilizio nell'abitazione in centro storico, avendo trasformato un vetusto terrazzino in sala da pranzo. La Lega Nord adesso si dice in attesa dell'intervento della soprintendenza

REGGIO. E' di 20 mila euro la multa emessa dal Comune di Reggio nei confronti del proprio direttore generale Mauro Bonaretti, responsabile di un abuso edilizio nella sua abitazione in un palazzo vincolato del centro storico.

A darne notizia è stata la Lega Nord, che per prima aveva sollevato la questione, secondo cui il 12 luglio scorso il dirigente all'edilizia del Comune ha applicato la sanzione pecuniaria di 20 mila euro a Mauro Bonaretti, «quale proprietario ed esecutore materiale di opere abusive».

Secondo la Lega la tipologia di interventi realizzati nell'appartamento di Bonaretti in via Squadroni «ha comportato un ampliamento dell'alloggio con conseguente aumento di superficie utile e di volume, un mutamento di destinazione d'uso da terrazzino a sala da pranzo nonchè l'esecuzione di opere interne quali demolizione di alcuni tramezzi sia all'interno che all'esterno dell'unità abitativa ed il rifacimento di servizi ed impianti».

Così commentano Giacomo Giovannini, capogruppo del Carroccio in Sala del Tricolore e il presidente leghista della prima circoscrizione Gabriele Fossa: «Dopo il vergognoso voto consiliare attraverso il quale Pd e Idv hanno salvato il direttore generale, l'iter amministrativo interno ha concluso la sua prima fase. Attendiamo ora che si esprima la Sovrintendenza».