"La vertigine dell'ombra" dietro i clic di Vasco Ascolini