Villa Minozzo, brucia sfalci e innesca l'incendio: denunciata una 58enne 

A causa della sua condotta imprudente sono andati distrutti 5000 mq di area semiboschiva

VILLA MINOZZO. La sua condotta imprudente ha provocato l’incendio e la distruzione di una vasta area semiboschiva di circa 5000 metri quadrati in parte occupata da bosco ceduo con prevalenza di Cerro. Per questo una donna di 58 anni è stata denunciata dai carabinieri forestali di Castelnovo Monti che l’hanno identificata nel corso delle indagini scattate dopo il rogo.
 
La donna, con l’intenzione di effettuare un abbruciamento di residui vegetali, aveva accumulato il materiale di risulta dandogli fuoco. Purtroppo ha perso il controllo delle fiamme che si sono propagate attraverso la vegetazione secca presente al suolo sino a raggiungere una zona boscata situata a monte del terreno che è stata poi percorsa dal fuoco in mood radente. 
 
Con i mezzi di soccorso, inviati dal 115 per lo spegnimento delle fiamme, era arrivata anche una pattuglia della stazione carabinieri forestali di Castelnovo Monti allertata dal sistema di soccorso attivatosi subito dopo l’allarme, che ha svolto poi i primi accertamenti. Nel corso delle investigazioni è stata identificata la donna che peraltro ha ammesso la condotta imprudente. 
 
Ora dovrà rispondere del reato di incendio boschivo di origine colposa.