La Reggiana cerca il riscatto con il Cittadella, ma fa i conti con l'infermeria

I granata sabato alle 14 recuperano la gara della quinta giornata. La difesa titolare è fuori, rientra Fausto Rossi

REGGIO EMILIA. La Reggiana recupera sabato alle 14 la sfida con il Cittadella della quinta giornata di andata, che era stata rinviata causa Covid.

Una gara molto delicata e importante per i granata, che in caso di successo si tirerebbero fuori dalla zona retrocessione. Ma non sarà certamente facile, perché gli avversari sono molto forti e perché le assenze sono tante. Tra i convocati, infatti, non figurano Ajeti, Rozzio, Espeche, Costa e Mazzocchi. Torna invece disponibile Rossi ed è sicuramente una buona notizia.

“Non sono alla ricerca di alibi – ha detto l’allenatore Massimiliano Alvini - Mancano giocatori che fanno parte dell'ossatura della squadra ma non ho nulla da rimproverare a chi li ha sostituiti”.

Il tecnico smentisce che l’ambiente granata sia depresso. “La squadra non è triste anche perché io giocatori tristi e negativi non ne voglio. E' una squadra che lavora forte e con impegno. E' logico che la mancanza di risultati ti porta ad avere un atteggiamento diverso, ma la squadra non è triste. Se però vogliamo parlare di aggressività, è vero che rispetto ad inizio campionato qualcosa è stato perso”.