Reggio Emilia, 70.000 ancora al lavoro per attività essenziali

Sono 22.500 le imprese industriali e commerciali della provincia che resteranno aperte anche dopo i decreto