Stati Uniti, spara e ammazza 6 persone a una festa di compleanno poi si uccide

E’ accaduto nello Stato del Colorado. Tra le vittime c’è la fidanzata, il movente non è noto

Usa, festa di compleanno finisce in tragedia: 7 morti

Sono almeno sette le persone rimaste uccise in una sparatoria in Colorado Springs. Secondo le prime ricostruzioni, un uomo – risultato essere il fidanzato di una delle vittime – avrebbe aperto il fuoco durante una festa di compleanno intorno alle 12.00 (ora locale). Gli agenti, avvertiti dai vicini, una volta arrivati nella casa hanno trovato sei adulti morti ed otto gravemente feriti. Uno dei feriti è poi morto in ospedale. Nel computo delle vittime è risultato esserci anche l’aggressore che si sarebbe tolto la vita dopo aver eseguito la strage.  
Alla festa erano presenti anche diversi bambini risparmiati però dall’uomo. Rimane ancora da chiarire il movente della violenza. «Le parole non riescono a descrivere la tragedia avvenuta oggi – ha commentato il capo della polizia locale, Vince Niski –. Come poliziotto, marito, padre e nonno, come membro di questa comunità, ho il cuore spezzato per le famiglie che hanno perso una persona cara, per i bambini che hanno perso i loro genitori».


Quella di ieri è la seconda sparatoria in meno di due mesi avvenuta nello Stato del Colorado. Lo scorso 23 marzo, infatti, a Boulder un uomo armato era entrato in un supermercato e aveva ucciso 10 persone. 

(fonte: La Stampa)