Covid, dalla Gran Bretagna via libera a viaggi per turismo in 12 Paesi. Ma non ci sono Italia e Spagna

Downing Street ha stilato un elenco che verrà rivalutato ogni tre settimane, manca anche la Turchia dove è prevista la finale di Champions tra City e Chelsea. La Francia estende la quarantena obbligatoria ad altre 7 nazioni

Downing Street ha stabilito che i viaggiatori che si recano per turismo, a partire dal 17 di questo mese, in 12 Paesi e Territori (il cosiddetto 'elenco verde'), fra cui ci sono Portogallo, Israele e Gibilterra, non dovranno sottoporsi a un periodo di quarantena al loro rientro. Dall'elenco sono esclusi Paesi come Francia, Spagna, Grecia e Italia. Il segretario dei Trasporti Gb, Grant Shapps, ha illustrato le nuove regole per l'estate sottolineando che i Paesi inclusi nell'elenco verde saranno costantemente monitorati e che la situazione sarà rivista ogni tre settimane.

Dubbi anche per la finale di Champions League del 29 maggio tra Manchester City e Chelsea a Istanbul dopo che il governo britannico ha inserito la Turchia nella lista rossa dei viaggi. Il ministro dei trasporti britannico Grant Shapps ha detto che i viaggi nei paesi della lista rossa non sono consentiti tranne che nelle «circostanze più estreme» e chiunque torni da un paese della lista rossa deve entrare e pagare per la quarantena obbligatoria dell'hotel. «Significa che i tifosi non dovrebbero recarsi in Turchia», ha detto Shapps, che ha sollevato la possibilità che la partita venga trasferita in Inghilterra.

La Francia estende la quarantena obbligatoria ad altri 7 Paesi

I viaggiatori in provenienza da altri sette Paesi, tra cui la Turchia, dovranno osservare una quarantena obbligatoria di dieci giorni al loro arrivo in Francia, nel quadro delle misure anti-coronavirus: è quanto riferito da fonti del governo francese citate dalla France Presse. Oltre alla Turchia, questa misura restrittiva si applicherà a Bangladesh, Sri Lanka, Pakistan, Nepal, Emirati Arabi Uniti e Qatar. La misura entrerà in vigore alla mezzanotte di sabato. Ad oggi, in Francia, sono cinque i Paesi sottoposti ad una simile quarantena: Brasile, India, Cile, Sudafrica e Argentina.

(fonte: La Stampa)