Palermo, bambina di 11 mesi in Rianimazione dopo aver assunto droga: è il quarto caso in meno di un mese

Gli altri tre casi risalgono a metà novembre, secondi gli esami avevano assunto hashish, marijuana ma anche cocaina. E c’è un caso tra i baby pusher

Cresce l’allarme stupefacenti ai minori in Sicilia. All’ospedale Di Cristina a Palermo è stata ricoverata una bimba di 11 mesi intossicata questa mattina: è il quarto caso in meno di un mese. La situazione è critica e la piccola è stata ricoverata immediatamente nel reparto di Rianimazione. Sono stati attivati i servizi sociali del Comune e il Sert dell'Asp, come riporta il Giornale di Sicilia, «per gli accertamenti sulle famiglie di provenienza». Gli altri tre casi risalgono a metà novembre, secondi gli esami avevano assunto hashish, marijuana ma anche cocaina.

Non solo: il caso si allarga registrando anche la ferita dei baby pusher del quartiere Sperone di Palermo, che poco più di un mese fa assistevano con «disinvoltura» allo spazzio di droga vicino alla scuola elementare. Non è l’unico caso, in una città dove le sostanze stupefacenti si mischiano sempre di più nella vita dei più piccoli. L'organizzazione criminale in questo caso operava «avvalendosi di soggetti minorenni o in presenza di bambini che vi assistono, con incredibile disinvoltura, sia in strada che all'interno delle abitazioni» aveva scritto il gip.

(fonte: La Stampa)