Cina: cresce l'habitat dei gibboni, primati più rari al mondo

Gibboni di Hainan (Nomascus hainanus) 
La popolazione sull'isola tropicale cinese è triplicata dagli anni '70 ad oggi: ora se ne contano 33 esemplari, suddivisi in cinque nuclei familiari
1 minuti di lettura
All'inizio l'assolo del gibbone di Hainan suona come un fischio o come il canto di un uccello, per poi trasformarsi in pochi minuti in un ritornello dalla melodia che ricorda vagamente il valzer "Sul bel Danubio blu". Intorno alle 6 di ogni mattina, i canti di questi primati risuonano per la foresta pluviale primordiale risvegliando l'isola tropicale di Hainan, provincia meridionale della Cina.

Considerati i più rari primati al mondo, i gibboni di Hainan stanno aumentando di numero grazie al miglioramento dell'ambiente ecologico. Gli ultimi dati divulgati dal dipartimento forestale della provincia cinese suggeriscono la presenza sull'isola di 33 esemplari, suddivisi in cinque nuclei familiari, rilevando la triplicazione della popolazione della specie rispetto agli anni '70.