Moto sempre più sicure Dagli scooter alle “maxi” ecco i nuovi comfort

Cresce anche la cura dell’estetica con un ritorno all’antico Le fantascientifiche tre ruote cambiano il modo di guidare



Non solo scooter o maxi moto per viaggiare quasi come in auto. Le ultime tendenze raccontano sempre più spesso di selle monoposto, contaminazioni tra epoche e discipline, elogio degli estetismi. Nuove frontiere del motociclismo cool. Tempi moderni in cui le “zavorrine” – o passeggero – restano a casa in modo da non intaccare equilibrio e silhouette. Elementi irrinunciabili del motociclista solitario.


Vediamo, allora qualche modello del genere. Cominciando da classici come la Triumph Bonneville Bobber. Interpretazione di una “instant classic” con radici negli anni Quaranta e richiami al passato. Seducente alla vista e raffinata per indole, la Bonneville Bobber (prezzo 12.700 euro) ama le curve più di quanto ci si aspetti grazie alla ciclistica raffinata e una posizione di guida intuitiva con tutti i comandi alle giuste distanze. Rispetto all’elegante inglese, la Bobber Moto Guzzi ha spazio per due e se questi tipi di moto sono tornate in auge, il merito è anche della casa di Mandello del Lario. I festeggiamenti per i 95 anni del marchio hanno portato in dote la V9 Roamer e la V9 Bobber (10. 190 euro) costruite attorno al bicilindrico da 853 cc e 55 cavalli. Tratto distintivo delle V7 Classic giunte alla terza generazione e oggi nelle tre inedite versioni Carbon, Milano e Rough. Produzioni tra ricerca dell’autenticità, forme rassicuranti e l’irresistibile richiamo di seducenti heritage come per Continental Gt e Interceptor 650; Cafè racer e custom equipaggiate con un 650cc bicilindrico ben più significativo, prime Royal Enfield ad ambizioni globali in quanto non costruite unicamente per il mercato indiano.

Moto che riportano alle strade del Rajasthan mentre le memorie della Parigi-Dakar riaffiorano nostalgiche al passaggio della Bmw RnineT UrbanG/S. Edizione contemporanea del grande classico R80Gs firmato Bmw Motorrad con medesimi colori sociali e impostazione da qualunque percorso al ritmo del bicilindrico boxer. Motore raffreddato ad aria che caratterizza tutta la famiglia RnineT – versione Racer a cupolino old school incluso – con prezzi da 13.500 euro in su.

Le atmosfere vintage si appropriano della nuova naked Suzuki SV650Xter con cupolino retrò, sella tuck-roll e semi manubri offerta a 7.390 euro e spostandosi a Borgo Panigale il manifesto del design puro Ducati resta la XDiavel; presenza e personalità e ogni particolare come elemento di design singolo per sensazioni in sella sui generis. In casa Yamaha, infine, la filosofia Sport heritage della Xsr900 e Xv950 continua a riscuotere consensi mentre la fantascientifica Niken a tre ruote con tecnologia “leaning multi wheel” promette l’esplorazione di nuove sensazioni e confini dinamici. —



Patate ripiene di pomodori secchi e ricotta

Casa di Vita