Frammenti del satellite Nasa a Fogliano: ma è una burla

Carabinieri e vigili del fuoco intervengono in un campo di via Fermi. Ma i frammenti ritrovati fanno parte di uno scherzo organizzato da un gruppo di giovani

Lo hanno studiato nei minimi dettagli, preparandosi e realizzando dei finti frammenti del satellite Nasa che nella notte ha attraversato anche i cieli reggiani. Dalla possibile caduta di quei frammenti, per giorni, ne hanno parlato giornali e televisioni, mettendo in pre-allarme i cittadini. E così un gruppo di persone, ha deciso di organizzare uno scherzo. Venerdì intorno alle 23, hanno raggiunto un campo di via Fermi a Fogliano, hanno incendiato qualche ciuffo d’erba, per poi posizionare i finti rottami del satellite. E non si sono risparmiati, perché per rendere ancora più credibile la burla, su uno dei frammenti, avevano pure impresso il logo della Nasa.

Quando, dalla strada, alcuni ragazzi hanno intravisto del fumo e un possibile principio di incendio, è scattato l’allarme. In via Fermi si sono precipitati i carabinieri, i vigili del fuoco, gli esperti della Scientifica. Poi dopo un’ora di indagini, svelato il mistero: quei frammenti erano falsi.

Ora gli autori dello scherzo, se identificati, rischiano una denuncia per procurato allarme.

E’ invece rientrato l’allarme Uars. Il satellite, quello vero ha infatti attraversato l’Italia alle 3.39 di questa mattina senza nessuna conseguenza, come informa una nota della protezione civile. Dunque, cessa la fase di allerta per le province di Piacenza e Parma. L’allerta della protezione civile regionale era stata emanata giovedì pomeriggio, e contemporaneamente erano state attivate tutte le procedure richieste.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi