Quotidiani locali

Filtri

Spattini e le "Nature silenti"

Spattini e le
Facci sapere se andrai

REGGIOLO Pavarini Arte presenta, nella cinquecentesca Villa De Moll di Brugneto, una grande mostra dell’artista Claudio Spattini dal titolo "Nature silenti" a cura di Camilla Mineo. L’esposizione, patrocinata dal Comune di Reggiolo, sarà inaugurata sabato 6 maggio alle ore 17 e resterà poi aperta fino al 17 settembre.
Modenese di origine, parmigiano d'adozione, Spattini è stato uno degli artisti più significativi del Novecento emiliano. Il prezioso Archivio Spattini, dal quale la famiglia dell’artista ha selezionato le opere per la mostra, contiene dipinti storicamente importanti e non ancora esposti o pubblicati. L'esposizione, attraverso oltre 50 opere scelte, vuole ripercorrere alcuni momenti del singolare percorso creativo dell'artista offrendo una visione d’insieme del suo lavoro. Una ricerca pittorica, quella di Spattini, che ha metabolizzato la modernita` e gli insegnamenti dei grandi maestri (da Ghiozzi a Morandi a Ce´zanne e Modigliani, passando per il Cubismo) rielaborandoli in modo personale senza lasciarsi troppo condizionare e mantenendo una individualita` riconoscibile. Ritroviamo nelle opere di Spattini “I colori del Novecento”: dai colori accesi e talvolta antinaturalistici dei Fauves che dominano alcuni paesaggi, ai toni neutri e rarefatti di Morandi rievocati in alcune Composizioni; s’intravede l’intensita` e la pienezza dei colori di Renato Guttuso, la violenza dei gialli e dei rossi di stampo espressionista, i bruni della pittura del “naturalismo” padano definito da Francesco Arcangeli. Le "Nature silenti" di Spattini, così come i suoi paesaggi padani, sono soggetti scandagliati instancabilmente per una vita che si rivelano, come e` stato gia` affermato da critici illustri, pretesti espressivi per una ricerca costante sulla forza significante del colore. Opere che rivelano attraverso il colore e la forma la sensibilità del pittore, l’attenzione per le piccole cose, l’interesse per quello che lo circonda, alla ricerca dell’anima più profonda della natura e della vita.
La mostra è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19.

Ingresso libero. Per informazioni telefono 335 355136, email pavarini@pavarini.it

Commenti degli utenti

Giorni e orari

Come arrivare

Via Italia - Reggiolo