Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

“Il peso del mondo, l’amore” Carlo Baruffaldi colora la Galleria Biffi

PIACENZACarlo Baruffaldi, nato a Correggioverde nel 1934 e residente dagli anni Settanta a Pieve Saliceto, nel comune di Gualtieri, non è giovane. Tuttavia, alla Dorian Gray, ha saputo mantenere un’et...

PIACENZA

Carlo Baruffaldi, nato a Correggioverde nel 1934 e residente dagli anni Settanta a Pieve Saliceto, nel comune di Gualtieri, non è giovane. Tuttavia, alla Dorian Gray, ha saputo mantenere un’eterna freschezza che gli viene dalla totale e profonda passione per l’arte e per la pittura. Si tratta di un artista straordinario, sia per il suo carattere vagabondo e nomade che lo ha portato spesso e a lungo fuori dal nostro paese, sia perché le sue opere sono apprezzate, conosciute e collezio ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PIACENZA

Carlo Baruffaldi, nato a Correggioverde nel 1934 e residente dagli anni Settanta a Pieve Saliceto, nel comune di Gualtieri, non è giovane. Tuttavia, alla Dorian Gray, ha saputo mantenere un’eterna freschezza che gli viene dalla totale e profonda passione per l’arte e per la pittura. Si tratta di un artista straordinario, sia per il suo carattere vagabondo e nomade che lo ha portato spesso e a lungo fuori dal nostro paese, sia perché le sue opere sono apprezzate, conosciute e collezionate all’estero dove le gallerie più prestigiose se le contendono.

Grazie alla mostra “Carlo Baruffaldi. Il peso del mondo, l’amore” – a cura di Marzio Dall’Acqua e Vittorio Sgarbi, in collaborazione con Fondazione Archivio Antonio Ligabue di Parma – visitabile fino al 14 ottobre alla Galleria Biffi Arte di Piacenza (in piazza Sant’Antonino - via Chiapponi 39), il suo talento potrà essere finalmente apprezzato anche in Italia.

Baruffaldi è un artista dalla molteplice e lunga esperienza, confrontabile con alcuni dei maggiori maestri internazionali del XX secolo, da De Chirico a Marc Chagall e Mirò, conosciuti personalmente – e conquistati – a Parigi. Un carattere umbratile e umorale, uno zingaro dei luoghi e degli incontri – ma così costante e tenace nei suoi sentimenti, affetti ed illusioni – che canta un eterno e costante sogno dipinto di amore e piacere. «Carlo Baruffaldi – commenta Marzio Dall’Acqua – racconta con i colori i suoi personali viaggi nel sentimento che sono abbandono confidente all’emozione, disponibilità a lasciarsi andare senza remore né garanzie, diario continuamente riscritto tra il desiderio e la disponibilità a farsi incantare». Info: www.biffiarte.it. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI