Quotidiani locali

Ezio Mauro fa il pieno al teatro Valli

Sala degli Specchi e foyer gremiti per l’ultimo incontro di Finalmente Domenica 

REGGIO EMILIA. Sala degli Specchi gremita così come il foyer (dove era stato allestito un maxi schermo) con centinaia di persone arrivate ieri mattina al Valli per l’ultimo appuntamento della fortunata rassegna “Finalmente Domenica”. A chiudere il ciclo d’incontri Ezio Mauro, giornalista, fino al 2016 direttore del quotidiano la Repubblica, in dialogo con Mirco Carrattieri.

A cento anni dalla Rivoluzione russa, Ezio Mauro con “L’anno del ferro e del fuoco. Cronache di una rivoluzione” (ed. Feltrinelli) ritorna nei luoghi protagonisti dell’insurrezione popolare che ha rovesciato la direzione della storia. Di San Pietroburgo ha esplorato le strade, i palazzi e gli angoli più tetri, alla ricerca di ogni traccia che possa restituire il clima di quei giorni turbolenti. E la scoperta della città si trasforma via via nel racconto delle vicende di cui è stata teatro. Mauro comincia presentando il personaggio leggendario di Rasputin e il suo rapporto morboso con l’ultimo zar, Nikolaij II. Racconta il culmine e il declino rovinoso del lusso sfrenato di un’aristocrazia che, di lì a poco, sarebbe rimasta travolta dal treno della storia. Attraversa la rabbia, la paura

e la fatica di una popolazione stremata dalla guerra e dalla carestia. Il pubblico, numerosissimo, ha assistito incantato al “racconto” di Ezio Mauro. Un finale che non poteva essere più felice per una rassegna, “Finalmente Domenica” che anche quest’anno ha colto nel segno.



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik