Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Intrecci d’amore e colpi di scena a Cavriago

In scena al multisala l’operetta “La vedova allegra” della compagnia Teatro Musica Novecento

CAVRIAGO. Musica e allegria al cinema multisala Novecento di Cavriago. Stasera (ore 20.30) la Sala Rossa ospiterà la compagnia “Teatro Musica Novecento” con l’operetta in tre atti “La vedova allegra” di Victor Léon e Léon Stein e la musica di Franz Léhar. La regia è di Alessandro Brachetti e l’accompagnamento musicale è dell’orchestra “Cantiere d’arte” diretta dal maestro Stefano Giaroli. Saranno due ore all’insegna del divertimento, dunque, prima del brindisi di mezzanotte.

L’operetta, ambi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAVRIAGO. Musica e allegria al cinema multisala Novecento di Cavriago. Stasera (ore 20.30) la Sala Rossa ospiterà la compagnia “Teatro Musica Novecento” con l’operetta in tre atti “La vedova allegra” di Victor Léon e Léon Stein e la musica di Franz Léhar. La regia è di Alessandro Brachetti e l’accompagnamento musicale è dell’orchestra “Cantiere d’arte” diretta dal maestro Stefano Giaroli. Saranno due ore all’insegna del divertimento, dunque, prima del brindisi di mezzanotte.

L’operetta, ambientata a Parigi, racconta il tentativo dell’ambasciata Pontevedrina di far sposare la ricca vedova Hanna Glavari con il conte Danilo, sua antica fiamma. Nel frattempo si sviluppa il triangolo amoroso tra il barone Mirko Zeta, sua moglie Valencienne e Camille de Rossillon.

Hanna è rimasta vedova del ricchissimo banchiere di corte del piccolo stato di Pontevedro; un suo matrimonio con uno straniero provocherebbe la fuoriuscita dei milioni di dote della signora e il collasso delle casse statali. Il sovrano di Pontevedro, preoccupatissimo, incarica quindi il proprio ambasciatore a Parigi, barone Zeta, di trovarle un marito pontevedrino. L’ambasciatore e il suo cancelliere Niegus cercano optano per il conte Danilo Danilovich, che in passato ha interrotto una storia con Hanna. Cogliendo l’occasione del compleanno del sovrano, il barone organizza una festa durante la quale, con Niegus, cerca di convincere Danilo a sposare la vedova tra intrecci amorosi e colpi di scena. Ingresso 25 euro, ridotto 15 euro. Info: 0522-372015.