Quotidiani locali

Nel calendario le tradizioni della Bassa

Gli scritti di Mantovani e le foto di Andreoli nell’iniziativa a sostegno di una onlus

GUASTALLA. Le tradizioni contadine della Bassa in un calendario.

E titolo più azzeccato (“C’era una volta...”) non può esserci per questo calendario ricco di informazioni come un libro e che rispolvera usi e costumi delle nostre campagne. Non ultimo il fine solidaristico dell’iniziativa editoriale, perché il ricavato delle vendite (costa 5 euro, lo si può acquistare nelle edicole ed in alcuni locali pubblici di Guastalla e Gualtieri) andrà a sostegno della onlus guastallese “Associazione per la prevenzione dei tumori”. Il calendario è il frutto della collaborazione fra Paolo Mantovani (vice presidente della onlus e custode, nei suoi scritti, delle testimonianze del passato legate all’area reggiana del Po) e Giorgio Andreoli (che alterna nella pubblicazione scatti sulla civilità contadina ad immagini padane con la tecnica dell’infrarosso). Gran parte delle illustrazioni hanno come location la Corte della memoria, cioè un’affascinante casa padronale – immersa nella golena – un tempo residenza della famiglia Mantovani. Abitazione che ora è diventata un vero e proprio museo grazie a Paolo Mantovani che ha salvato dall’oblio tanti oggetti d’uso contadino a cavallo di tre secoli (dal Settecento al Novecento), ma anche incredibili testimonianze della Battaglia di Guastalla (fu un autentico bagno di sangue, nel contesto della Guerra di Successione al trono polacco, datato 19 settembre 1734). Riferendosi a questo scontro sanguinario (più di 10mila soldati morti fra Gallo Sardi ed Imperiali) leggiamo nel calendario come nella casa-museo si possano ammirare “pezzi davvero unici e dagli usi insospettabili – scrive Rita Panisi – come i calzari in metallo di quei soldati che, in avanscoperta, si arrampicavano sugli alberi per localizzare l’esercito nemico o la campana il cui
suono diede inizio alla battaglia”. Ogni mese del 2018 è “accompagnato” da autentiche “chicche” che raccontano la vita contadina di un tempo attraverso oggetti, ambienti, proverbi e modi dire, ricette, prodotti tipici e ricorrenze. Un calendario davvero speciale.(t.s.)



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon