Quotidiani locali

Casina in festa tra zampognari e Parmigiano Reggiano

CASINA. Una vigilia di Natale all’insegna del Parmigiano Reggiano di montagna. Si potrà passare a Casina domenica 24 dicembre, in una festa in programma dalle 10 alle 13.30 in piazza 4 Novembre, nel...

CASINA. Una vigilia di Natale all’insegna del Parmigiano Reggiano di montagna.

Si potrà passare a Casina domenica 24 dicembre, in una festa in programma dalle 10 alle 13.30 in piazza 4 Novembre, nel cuore del paese appenninico. Le attività in programma sono tante: ci saranno giochi e animazioni per bambini, il Babbo Natale della Croce Rosse con le renne, stand gastronomici delle associazioni del territorio. Alle 10.30 si potrà assistere alla cottura con il metodo tradizionale di una forma di Parmigiano Reggiano, mentre alle 11 è in programma la premiazione delle latterie che hanno partecipato al World Cheese Awards di Londra, i “Mondiali” del formaggio andati in scena poche settimane fa nella capitale britannica. In quella occasione anche le due latterie di Casina, la San Giorgio di Cortogno (medaglia d’oro) e la Migliara (medaglia d’argento), hanno ottenuto dei riconoscimenti, ed ora arriva anche l’omaggio da parte dell’amministrazione comunale. Nel corso della premiazione interverrà anche Gabriele Arlotti, ideatore della Nazionale del Parmigiano Reggiano di cui fanno parte i caseifici di Migliara e Cortogno. Per ricreare l’atmosfera verrà anche riproposto lo stand della Fiera del Parmigiano Reggiano di Casina che ha partecipato ai mondiali londinesi, ed ovviamente si potranno comprare i formaggi prodotti nelle due latterie, con vari tagli e varie stagionature.

Domani, invece, sarà una coppia di “zampognari”, durante il consueto mercato, ad aprire le celebrazioni. Le virgolette sono presto spiegate: gli zampognari che attraverseranno Casina allietando i presenti con suonate della nostra tradizione natalizia, sono due artisti di grande levatura. Si tratta di Paolo Simonazzi (in foto), musicista polistrumentista, musicologo e costruttore e restauratore di zampogne, ghironde e altri strumenti antichi (ha suonato con Branduardi, Nannini e Guccini) ed Emanuele Reverberi, violinista, polistrumentista e docente di musica. I due sono molto conosciuti anche a livello nazionale (con i gruppi musicali “la piva dal carner”, “D’esperanto quintet”, “Giardini di mirò” e altri).
Si sono esibiti anche in diversi paesi europei, specialmente in Francia, ed extraeuropei. Un duo artistico d’eccellenza che ha con Casina un legame ben consolidato e che perpetua nel tempo, proponendolo anche alle nuove generazioni, il fascino suggestivo ed ancestrale della zampogna.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro