Quotidiani locali

Le avventure di Alice reinterpretate da Sonia Possentini

Reggio Emilia: Corsiero Editore pubblica il celebre libro di Lewis Carroll tradotto da Andrea Casoli e illustrato dall’artista di Canossa

REGGIO EMILIA. Un classico è qualcosa che va al di là del tempo. Diventa oggetto di studio e di culto, e lo si può citare, o lodare, senza nemmeno averlo letto. Ma è anche un campo minato per chi s’avvicina con l’intento di reinterpretarlo: il rischio di cadere nel cliché è più che concreto, perché sfidarlo significa sfidare un talismano dall’aura intangibile.

Non si sono spaventati l’illustratrice Sonia Maria Luce Possentini e il traduttore Andrea Casoli, che per Corsiero Editore hanno dato alle stampe “Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie”, romanzo fantastico pubblicato per la prima volta nel 1865 da Lewis Carroll.

La reinterpretazione Made in Reggio Emilia del classico ottocentesco mostrano l’evoluzione stilistica di Sonia Maria Luce Possentini, divenuta nel corso degli anni un punto di riferimento nel campo dell’illustrazione italiana e internazionale per la raffinatezza della tecnica, per l’intuito, la ricchezza degli elementi, le suggestioni prima magico-fiabesche e ora anche realistiche – come attesta un altro libro in uscita, il suo primo da scrittrice, oltre che illustratrice (vedi sotto) – per la capacità di raccontare attraverso l'immagine nella sintesi di una tavola.

Un grande classico reinterpretato – come spesso accade nell’opera dell’illustratrice di Canossa – con una forte impronta autobiografica, occulta o palese, e con maestria cromatica.

Pino Boero, uno dei massimi esperti di letteratura per ragazzi, in una fresca recensione del libro su www.pinoboero.com definisce meritorio il coraggio dell’inattualità, cioè «la capacità di non ignorare una realtà chiassosa e frastornante ma, al tempo stesso, di perseguire una personale, antitetica linea di coerenza». Boero apprezza particolarmente l’inattualità di Andrea Casoli che «ci consegna edizioni raffinate, curatissime da ogni punto di vista e degne di figurare negli scaffali dei bibliofili. Casoli ha dalla sua parte anche un sicuro gusto per le “figure” e per quanto queste, al di là delle parole, possono comunicare al lettore; non è un caso che in più di un’occasione (dalla preziosa edizione a tiratura limitata La bella nel bosco addormentato a Il pinguino senza frac di Silvio D’Arzo) si sia affidato alla maturità artistica di Sonia Maria Luce Possentini, che sempre gioca con rara bravura sulla creazione di atmosfere e di spazi di luce (d’altra parte il suo terzo nome sembra evocare proprio luminosità)».

Nel caso di questa elegante edizione di Alice (tradotta dallo stesso Casoli) la prova era «particolarmente difficile (troppa la storia delle “figure” che hanno accompagnato il testo di Carroll e grande il rischio di fare un calco delle illustrazioni del passato), ma Possentini l’ha superata brillantemente e il volto adolescenziale, curioso e inquieto della sua Alice richiama il mondo di Arthur Rackham che riuscì a mantenere nelle sue illustrazioni (1907) uno stretto legame con tutti gli elementi straordinari della storia. Possentini, anche nelle bellissime tavole a pagina doppia (alcune si aprono verso l’alto), dischiude percorsi senza imporre al lettore univoche letture, sfuma visioni e turbamenti in quell’immaginario fantastico che è uno degli elementi caratterizzanti del suo eccezionale lavoro

di illustratrice contemporanea».

Lewis Carroll, “Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie”, illustrazioni di Sonia Maria Luce Possentini, traduzione di Andrea Casoli, Corsiero Editore, € 26,50

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon