Quotidiani locali

La Filarmonica del Tricolore per la prima volta all’Ariosto

REGGIO EMILIA. Appuntamento musicale centrale e significativo, per il carattere popolare e spettacolare, nella settimana che precede il Natale, è il concerto della Filarmonica Città del Tricolore,...

REGGIO EMILIA. Appuntamento musicale centrale e significativo, per il carattere popolare e spettacolare, nella settimana che precede il Natale, è il concerto della Filarmonica Città del Tricolore, che quest’anno s’impreziosisce ulteriormente. Domenica (ore 18) la banda cittadina diretta da Stefano Tincani sarà infatti al Teatro Ariosto (ingresso libero) per la prima volta dal 2006, anno della sua fondazione. La Filarmonica a oggi conta in organico circa 80 musicisti, per lo più studenti e non professionisti. Una parte di questi ragazzi è iscritto all’Istituto superiore di studi Peri, gli altri provengono dalla realtà artistica reggiana e dalla scuola di musica stessa della Filarmonica, che ha sede presso l’istituto comprensivo Pertini e conta più di 180 ragazzi coinvolti in iniziative musicali che spaziano dai corsi individuali di strumento a quelli collettivi di coro, orchestra giovanile (l’orchestra giovanile Sandro Pertini, appunto) e attività musicali che partono dai 3 anni. Momento centrale della sua attività è proprio il Concerto di Natale che per anni si è tenuto in Sala del Tricolore. Il cambio di location è dovuto al numeroso pubblico che partecipa da sempre all’evento. Dal 2005 è guidata da Stefano Tincani, che si è laureato in trombone al Peri. Ha anche studiato direzione per orchestra di fiati con Giuliano Moser, Jacob de Haan, Jan van De Roost, Otto M. Shwartz. Ha collaborato e collabora con numerose orchestre italiane ed è vincitore con il duo “Decarismo”, trombone e arpa, del terzo premio al concorso nazionale di musica da camera Città di Riccione nel 2012.

Il programma del concerto di domenica, che significativamente s’intitola “Suoni di viaggi e leggende”, vedrà in apertura il gruppo giovanile della scuola Pertini in tre brevi brani dal profumo natalizio per poi entrare nel vivo con composizioni che attingono al repertorio originale sinfonico per orchestra di fiati, narrando incredibili avventure e leggende che si perdono nella notte dei tempi raccolte in pittoreschi paesaggi musicali attraverso storie magiche e fascinose. Tra gli autori: Ticheli, Curnow, Strauss, Schwarz, Shostakovich e Brandt del quale verrà eseguito il Concerto per tromba solista e banda eseguito dal giovane
talento Innocenzo Caserio, studente all’ultimo anno del biennio di perfezionamento del Peri e allievo di Marco Pierobon. Questo percorso, che non mancherà di conquistare il pubblico, sarà presentato dallo scrittore premio Andersen per la letteratura d’infanzia Matteo Razzini.



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro