Quotidiani locali

“Anatomia”, l’ultima sfida di Simona Bertozzi

Domani sera alla Fonderia39 torna la grande danza accompagnata dal suono elettronico dal vivo

REGGIO EMILIA. Domani sera (ore 20.30) la Compagnia Simona Bertozzi / Nexus ritorna sulla scena della Fonderia39. La coreografa e performer Simona Bertozzi presenta, all’interno della rassegna Fall in Dance del Centro di Produzione della Danza, la sua creazione “Anatomia” che racconta l’incontro tra due corpi: uno biologico, l’altro sonoro. È il diagramma dello loro linee di forza, traiettorie e dislocazioni, fenditure nello spazio e forme in cui si dispiega il tempo: rapporti tra velocità e lentezza, questo il modo d’essere dell’anatomia. “Anatomia” è ciò che resta di questo incontro che avviene al limite dell’udibile, sul margine degli occhi, là dove si dispiegano tensioni in un continuo rapporto tattile tra la materia organica e quella sonora. Tagliare, incidere, dissezionare acusticamente il corpo e il suo spazio per far scaturire un’immagine: tale è la potenza, l’urto di questo incontro.

Uno spettacolo unico con il suono elettronico dal vivo a cura di Francesco Giomi, compositore di fama mondiale e direttore di Tempo Reale, centro di formazione fondato dal grande Luciano Berio.

Per sensibilizzare allo spettacolo e scoprire nuovi orizzonti culturali sono stati organizzati tre appuntamenti, che hanno favorito la creazione di rapporti con Palazzo Magnani, tre licei della città e l’Istituto Peri. Questa mattina (ore 11) in Fonderia39 gli studenti del liceo artistico Chierici e quelli del liceo classico Ariosto seguiranno una prova aperta con Simona Bertozzi ed Enrico Pitozzi, teorico della danza che insegna coreografia, performance e scena intermediale presso l'Università Iuav di Venezia e da anni collabora con la coreografa. La lezione/prova, intitolata Coreografia: una logica del corpo, volge l’attenzione sul ruolo della percezione nella composizione del gesto.

Domani mattina (ore 11.30) sempre in Fonderia gli studenti del liceo coreutico Matilde di Canossa e quelli dell’Istituto Superiore di Studi Musicali parteciperanno alla lezione “Musica suonata: idee e significati del suono elettronico dal vivo” tenuta dal
compositore Francesco Giomi.

Questo incontro, in particolare, ha contribuito a creare una collaborazione felice tra la Fondazione Nazionale della Danza e Palazzo Magnani. Infatti l’incontro con Giomi è inserito tra gli eventi della mostra dedicata a Kandinsky e Cage.



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista