Quotidiani locali

“Tutta Reggio” mania, in migliaia a caccia delle foto di un tempo

La pagina Facebook creata da dj Boni ha già 5mila seguaci: «E venerdì tutti all’Italghisa per il mega party anni 90. L'obiettivo è festeggiare come allora»

REGGIO EMILIA. Tutta Reggio. Ma proprio tutta. Sotto forma di figurine che riportano alla memoria usi, costumi e entusiasmi che furono. Per non parlare delle amicizie e delle storie d’amore – fugaci o durature, forse anche dimenticate.

Le fotografie pubblicate dal 1990 al 1999 sul giornalino più letto della città hanno fatto un salto nel futuro – il nostro presente – e sono approdate su Facebook. Con il risultato che, se venticinque anni fa c’era la corsa a cercarsi nelle pagine, in questi giorni migliaia di persone cliccano compulsivamente sul mouse per sfogliare le fotogallery della pagina “Tutta Reggio”. E in città non si parla d’altro.



Tutto è iniziato qualche settimana fa quando sui social è comparso l’evento “TuttaReggio il mega party della Reggio anni 90”: una serata revival, cioè, rivolta ai giovani degli anni Novanta. Ma è l’idea di postare le fotografie del giornalino a essere vincente: in pochi giorni la pagina è stata presa d’assalto, per il momento (ma il numero è destinato a crescere) è seguita da 4761 persone.

«Sapevo che si trattava di una trovata divertente, ma non pensavo diventasse così virale», ride Dj Corrado Boni. E non potrebbe fare altro: la sua idea è stata accolta da un entusiasmo contagioso anche tra gli esperti del settore.

«Ne ho parlato subito con Andrea Gibertini e Glauco Cattabiani, storici pr reggiani. Poi abbiamo contattato il fotografo Giuseppe Bucaria, Luca Redeghieri e Davide Boccolari dell’Italghisa. Erano tutti carichi, così abbiamo allargato ai pr e dj di quegli anni d’oro: da tutti abbiamo avuto una risposta entusiasta. Sono dei nostri anche dj Cerla, Stefano Gambarelli e il vocalist Bajo».

In attesa dell’evento – in programma venerdì 17 novembre alla Fonderia Italghisa – è al passato che si guarda. I giovani di allora, in un attacco di frenesia, si cercano, si taggano, commentano, ricordano. I giovani di adesso, per la prima volta relegati sulla soglia di una moda social, vanno alla ricerca di mamma, papà, sorelle, fratelli, colleghi di lavoro.

E così, eccoli lì: volti sorridenti, a volte anche buffi – con occhi semichiusi e bocche aperte. Frangette, tagli bob o chiome ricciolute alla Marcella Bella per lei. Capello intriso di gel con ciuffo tirabaci per lui. Ovviamente ci sono numerose variazioni sul tema: fasce, righe nel mezzo, righe di lato, pizzetti, barbette, qualche baffo.


E poi le categorie: “Le belle reggiane” (e via di primi piani, in bianco e nero e pure a colore); “Le ombelische” (tra magliette cortissime e altre sollevate per far vedere l’ombelico); i mesi del calendario (con pose da vere modelle).

«Una ragazza con cui ho parlato – racconta Boni – mi ha detto che venerdì verrà alla festa con le sue amiche. Prima, però, si troveranno tutte a casa di una per la “vestizione”. Proprio come si faceva allora».

Uscendo dal virtuale, l’appuntamento di venerdì 17 novembre prevede cena (con la possibilità di scegliere due menù, a cura della Fabbrica della Birra, entrambi a 25 euro, ingresso incluso) e dalle 22.30 party (ingresso 10 euro con una consumazione) con dj Stefano Gambarelli, dj Cerla, vocalist Bajo.

«Ovviamente ci saranno anche tanti altri dj e pr – assicura Boni – ma nominarli tutti sarebbe impossibile. Quella di venerdì sarà davvero la festa di tutta Reggio. All’Italghisa, storico locale degli anni Novanta, verranno persone che non vanno a ballare da vent’anni, altre che non si vedono da tempo immemore. E chissà in quanti ritroveranno amici e amiche, o persone per cui avevano una “cotta”. Da oggi a venerdì pubblicheremo qualche bella storia sulla pagina Facebook, state collegati».

Per informazioni e prenotazioni contattare 342-6806031 e 335-6674349. Ingresso omaggio per tutte le donne (più due amiche) presenti nelle foto sulla pagina Facebook. La regola è una sola: «Vi rivogliamo tutti carichi come all’epoca».

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista