Quotidiani locali

Gita alla chiesa di Pianzo gioiello dell’Appennino

Un luogo storico e mistico allo stesso tempo, meta ideale di Ferragosto Domenica la processione per la Madonna, poi la festa coi prodotti tipici

CASINA. Un luogo storico e mistico allo stesso tempo. Pianzo e la sua chiesa ultramillenaria piena di fascino. Un piccolo “tesoro” che vale sicuramente una visita, specie nella due giorni ferragostana in cui nella frazione di Casina s’intrecciano fede, comunità e voglia di stare insieme, calandosi oltretutto in un’area naturalistica che invita alle passeggiate e alla meditazione.

Domenica sera – dalle 20.30 – a Pianzo domina la religiosità, con la marcia penitenziale in occasione del centenario dell’apparizione della Madonna di Fatima. Una toccante processione con la statua della Madonna, a cui faranno seguito la recita del rosario e la messa. Due giorni dopo, cioè per Ferragosto, dopo la messa (alle 11) la processione della Madonna dell’Assunta con susseguente benedizione di tutti i partecipanti sul sagrato della chiesa alla presenza delle autorità. Ma è solo l’inizio perché la festa prosegue per tutta la giornata, fra intrattenimenti e prodotti locali, senza dimenticare l’appuntamento con la mostra fotografica “Alberi” in canonica (vedi articolo a lato).

In piena zona matildica, arrivi a Pianzo con un ultimo tratto sinuoso e ripido della strada comunale. Non è retorica parlare di tuffo nel passato. Perché all’improvviso ti trovi di fronte, in fondo al prato, l’austera facciata della chiesa con a fianco il campanile. Fondazione presumibilmente longobarda, con un’unica navata ad abside quadrata. La tradizione popolare indica, a livello costruttivo originario, le pietre di un antico tempio dedicato a Venere sul Monte Venera. Antiche narrazioni e la storia che lungo i secoli ha poi lasciato, sulla piccola chiesa, i segni dei domini che si sarebbero susseguiti, ma anche diversi restauri. «Continuerò finché ne avrò le forze a vigilare e a dedicarmi
alla mia creatura» dice Franco Spaggiari, da oltre quarant’anni volontario custode di tanta bellezza. Con il suo impegno ha evitato l’abbandono di questo autentico gioiello architettonico giunto sino a noi sfidando i secoli. A Pianzo si può davvero vivere un Ferragosto diverso.



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics