Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rozzio: «Dispiace salutare il Mirabello con un ko»

I PROTAGONISTIcristiana filippiniLorenzo Staiti ha le idee chiarissime. «Non è mai bello perdere - chiarisce subito - e questa squadra lo deve capire subito. Però non facciamo un dramma visto che...

I PROTAGONISTI

cristiana filippini

Lorenzo Staiti ha le idee chiarissime. «Non è mai bello perdere - chiarisce subito - e questa squadra lo deve capire subito. Però non facciamo un dramma visto che siamo ancora un cantiere aperto. Anzi, per esperierza posso dire che, per assurdo è meglio una sconfitta che una vittoria: in questo modo puoi andare a lavorare sui difetti che una vittoria può nascondere». Staiti è altrettanto bravo ad ammettere l'errore commesso dalla squadra dopo il gol del vanta ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

I PROTAGONISTI

cristiana filippini

Lorenzo Staiti ha le idee chiarissime. «Non è mai bello perdere - chiarisce subito - e questa squadra lo deve capire subito. Però non facciamo un dramma visto che siamo ancora un cantiere aperto. Anzi, per esperierza posso dire che, per assurdo è meglio una sconfitta che una vittoria: in questo modo puoi andare a lavorare sui difetti che una vittoria può nascondere». Staiti è altrettanto bravo ad ammettere l'errore commesso dalla squadra dopo il gol del vantaggio. «Inconsciamente pensavano di averla vinta e questo non deve succedere. Siamo agli inizi e anche per il gran caldo eravamo un po' sulle gambe, ma quando non ci arrivano le gambe devi essere bravo a sopperire in altri modi. Lo ripeto: questa è una squadra che vuole vincere, l'obiettivo deve essere quello. E la vittoria va portata a casa in qualsiasi modo».

Capitan Paolo Rozzio condivide. «Abbiamo avuto un calo fisico e dispiace uscire da una competizione come la Coppa Italia che ci sarebbe servita mentalmente per il nostro processo di crescita. Abbiamo staccato la spina e questo non deve succedere. Meglio adesso che in campionato ma prendiamo questa batosta come lezione». Ma il rammarico di Rozzio va oltre. «Dispiace aver perso proprio nel momento in cui si è aperta la campagna abbonamenti ma anche perché sarebbe stato bello lasciare il Mirabello con una vittoria». —