Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La Giac Casalgrande non smette di scommettere sulla linea verde

CASALGRANDELa Giac Casalgrande prosegue la sua attività rivolta al settore giovanile sul territorio ceramico. Un radicamento per una delle realtà storiche del comprensorio casalgrandese, quella del...

CASALGRANDE

La Giac Casalgrande prosegue la sua attività rivolta al settore giovanile sul territorio ceramico. Un radicamento per una delle realtà storiche del comprensorio casalgrandese, quella del presidente Bondi che si occupa principalmente di sviluppare il settore giovanile.

Grazie ai bambini che provengono dalle frazioni oltre che da Casalgrande, presso la struttura sportiva di Salvaterra - due campi da calcio, uno da calcetto e una palestra sono le strutture a disposizione - e in collab ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASALGRANDE

La Giac Casalgrande prosegue la sua attività rivolta al settore giovanile sul territorio ceramico. Un radicamento per una delle realtà storiche del comprensorio casalgrandese, quella del presidente Bondi che si occupa principalmente di sviluppare il settore giovanile.

Grazie ai bambini che provengono dalle frazioni oltre che da Casalgrande, presso la struttura sportiva di Salvaterra - due campi da calcio, uno da calcetto e una palestra sono le strutture a disposizione - e in collaborazione con la Casalgrandese, gestisce oltre 150 calciatori in erba suddivisi in nove squadre della scuola calcio e due del settore giovanile che comprendono i 2005 e 2006.

Lo staff, sotto la guida di Fausto Campioli che è responsabile tecnico degli “orange” conta anche sul supporto di cinque allenatori con qualifica Uefa; quattro tecnici di base Csi e otto educatori.

Assieme all’esperto Campioli, a coordinare i giovani ci sono Alessandro Cocchi, come responsabile della Scuola calcio mentre il settore giovanile è affidato a Fabrizio Panini.

«L’obiettivo - dice Cocchi - è di mettere al centro del nostro progetto, il bambino e la sua crescita sportiva ed educativa. Per riuscirci, cerchiamo da sempre di operare con il triangolo educativo: società, bambino e genitore. Lavoriamo proponendo corsi con esperti e mettendo a disposizione una psicopedagogista che collabora con lo staff educativo».

Inoltre, in questa stagione, la Giac si è iscritta dal campionato di Terza Categoria, per dare uno sbocco ai tanti ragazzi giovani della zona. Il team sarà allenato da Nicola Palumbo. —

A.Z.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI