Quotidiani locali

Vai alla pagina su Reggiana calcio
 «Siamo partiti male, eravamo tesi Poi abbiamo cambiato pelle»

Reggiana

«Siamo partiti male, eravamo tesi Poi abbiamo cambiato pelle»

Mister Sergio Eberini elogia la squadra: «Nel primo tempo siamo stati bravi a reggere i loro attacchi» E sugli infortunati Panizzi e Crocchianti: «Speriamo non sia nulla di grave, dovremo valutarli»

REGGIO EMILIA . Buona la prima. La Reggiana batte il Bassano si presenta come testa di serie al turno successivo. Ma non è stata una serata semplice per i granata soprattutto nel primo tempo quando il Bassano entrava da tutte le parti. Senza contare i due legni colpiti.

Mister Eberini come spiega questa Reggiana dal doppio volto?

«Sono stati bravi loro - attacca l’allenatore granata - abbiamo incontrato una squadra che ci ha messo in difficoltà ma siamo stati bravi anche noi a reggere i loro attacchi».

C'è stata troppa tensione all'inizio?

«Siamo entrati male in partita - ammette - la tensione era palpabile mentre nella ripresa abbiamo cambiato pelle. Ho visto una squadra con determinazione e voglia di portare a casa il risultato. Sono stati tutti bravi e anche i due infortuni non si sono fatti sentire sul rendimento della squadra. Chi è entrato dalla panchina l'ha fatto nel modo giusto, mi sento di dire che questa è una squadra vera che lotterà fino alla fine».

A proposito di infortunati: quali sono le condizioni di Panizzi e Crocchianti?

«Panizzi ha avuto un problema muscolare e sicuramente è out. Crocchianti dobbiamo ancora capire cosa gli è successo. Speriamo non sia nulla di grave. Per sdrammatizzare quando siamo andati sotto la curva mi sono raccomandato di stare attenti a non farsi male nella mischia».

Torniamo all'approccio della gara: che spiegazioni si è dato?

«I playoff sono tremendi. Giocarti il passaggio del turno in una gara secca diventa stressante. Sai che non hai prove d'appello».

Dal prossimo turno si giocheranno gare di andata e ritorno.

«Avere due partite a disposizione è meno stressante. Puoi scendere in campo con più serenità».

Solo

45 minuti per Cattaneo: come dobbiamo interpretare quel cambio dopo il primo tempo?

«Voi lo interpretate come volete. Noi mettiamo in campo quelli che riteniamo più utili. In quel momento avevamo necessità di allungare la squadra e Rosso l'ha fatto bene».



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori