Quotidiani locali

Il primo acquisto è di peso Campagnola sceglie Greco

Calcio Eccellenza: la neopromossa si affida all’esperienza di bomber Sasa Secondo indiscrezioni la Correggese chiederà il ripescaggio in serie D

CAMPAGNOLA. La neo promossa in Eccellenza Campagnola ha iniziato a muoversi sul mercato e dopo aver deciso chi mettere alla guida si è mossa con il primo acquisto per la prossima stagione.

Alla corte di Stefano Paraluppi è infatti arrivato l’attaccante Salvatore Greco. Classe 1980 Greco è un giocatore molto conosciuto in zona per aver militato diversi anni nelle squadre di alta classifica di Eccellenza e serie D. Il palmarés di Greco è di quelli importanti. Circa trecento reti siglate (se si aggiungono i gol realizzati nelle partite di Coppa sono anche di più) e tante le squadre nelle quali ha fatto da punta catalizzatrice di palloni. Solo in Eccellenza ha vestito le maglie di Pavullese, Atletico Pico, Formigine, mentre in serie D con la Bagnolese, nella stagione 2011-2012, siglò ben 37 reti. Unico neo di una carriera di grande risalto fu la stagione di Rolo dove non riuscì a realizzare granché. Negli ultimi due anni ha militato nella Folgore Rubiera da dove è migrato per la prossima stagione. «Abbiamo cercato di puntare su un giocatore esperto – spiega il direttore sportivo Andrea Rossetti – e di grande carisma. Aveva già lavorato con Paraluppi a Formigine e ci è sembrato il giocatore ideale per la nostra situazione. Abbiamo come obiettivo primario quello di rimanere in categoria e crediamo che un giocatore del suo calibro sarà una grande risorsa per una società neofita dell’Eccellenza come la nostra». Giocatore sicuramente esperto ma anche di grande temperamento che negli ultimi anni ha fatto vedere di essere, nonostante i 38 anni compiuti a fine aprile, “scomodo”. Solo nell’ultima stagione a Rubiera, Greco, ha messo a segno 14 reti portandosi al pari del compagno Daniele Barozzi. Insomma un acquisto che potrebbe veramente fare la differenza in maglia rosanero. Passando alla vicina Correggio il presidente Claudio Lazzaretti non si è ancora espresso sul futuro dei biancorossi. Voci di corridoio dicono che i biancorossi faranno domanda di ripescaggio ma tutto ancora tace dai vertici. Confermata la presenza di patron Romano Amadei a Lentigione che nel discorso di fine anno ha confermato che la squadra della frazione brescellese disputerà il campionato di serie D aldilà della situazione che lo vede protagonista

a Modena. In settimana i vertici si riuniranno per decidere come muoversi e quali scelte effettuare per il prossimo campionato. Nessun nome è ancora uscito dal cilindro del diesse Doriano Tosi che si sta comunque muovendo sul mercato per allestire una squadra di categoria.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori