Quotidiani locali

BASKET SERIE A

Frosini: "La Grissin Bon ci ha dato le risposte che volevamo"

Il direttore sportivo biancorosso sul successo interno dei biancorossi sulla Vanoli Cremona

REGGIO EMILIA. La Grissin Bon è tornata alla vittoria e, insieme ai due punti, sono tornate a farsi vive le speranze per il raggiungimento dell’ottavo posto. Un obiettivo che resta lontano all’orizzonte e per il quale le possibilità, nonostante il successo di mercoledì, rimangono poche.
I segnali, però, sono arrivati.
«Non è servito dire nulla che non fosse già stato detto e non ci siamo prefissati nulla di particolare per sfuggire alla trappola in cui noi stessi ci siamo infilati nelle battute iniziali delle ultime partite. Il percorso era già stato tracciato in precedenza - sottolinea il ds Alessandro Frosini -. Abbiamo semplicemente continuato a lavorare in questi giorni in palestra preparando con cura la partita, questo è il metodo che abbiamo adottato all’inizio ed è quello che abbiamo scelto ancora. La risposta è arrivata sul campo con un buon inizio di gara».
«È tornata a emergere la nostra voglia di vincere - continua - Tra Llompart e Trevis Diener ci sono stati attimi di tensione che hanno accesso, attivato tutta la squadra. Sono ripartiti dei meccanismi di agonismo, di voglia di fare che era importante ritrovare».
Ora lo sguardo al futuro è d’obbligo, con i reggiani impegnati nel posticipo di lunedì con Torino prima di chiudere la stagione con il trittico Cantù, Brindisi e Bologna.
«Andiamo per ordine, ora ci troveremo davanti la squadra che un paio di mesi fa ha vinto la Coppa Italia. Una squadra ricca di talento e a cui si deve prestare grande attenzione. Dal canto nostro non possiamo definirci guariti, ma siamo sulla buona strada per farlo. Mercoledì tutti i giocatori hanno portato qualcosa in campo e questo è un tema fondamentale. Dovremo poi recuperare qualche situazione in modo che tutti siano pronti a essere protagonisti in questa ultima parte di campionato».
E tra i giocatori da tornare a coinvolgere il direttore sportivo mette Leonardo Candi, che anche a causa di fastidi fisici non sta vivendo il miglior momento della

stagione. “Abbiamo davvero grande bisogno di riaccendere Leo e trovare tutte le cose che lui sa darci: difesa, solidità, agonismo. Vogliamo rivedere la sua grinta e la sua determinazione. Ora è il momento per compattarsi e vivere al massimo questo sprint finale, tutti insieme».
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori