Quotidiani locali

gli avversari 

Solido e imbattuto, il Lokomotiv di Obradovic favorito per sollevare il trofeo

REGGIO EMILIA. Il Lokomotiv ancora non ha conosciuto l’onta della sconfitta in Eurocup, mentre in campionato ne ha perse ben cinque e ora è dietro a Cska, Kazan e Zenit. In coppa, nel primo girone i...

REGGIO EMILIA. Il Lokomotiv ancora non ha conosciuto l’onta della sconfitta in Eurocup, mentre in campionato ne ha perse ben cinque e ora è dietro a Cska, Kazan e Zenit. In coppa, nel primo girone i russi hanno tenuto dietro il Lietuvus Riga e l’Alba Berlino.

Nelle Top 16 hanno messo in fila Podgorica, Trento e Zagabria per poi eliminare in due partite Gran Canaria.

Già il fatto che l’ex Avellino Joe Ragland non parta titolare la dice lunga, ma la formazione allenata da Sasa Obradovic vanta anche la miglior difesa del torneo con 68.8 punti concessi di media e costringe a molte palle perse gli avversari.

Il quintetto tipo vede in regia Dimitry Khvostov, play da poco più di 2 assist a partita con la tendenza a segnare dall’arco.
In guardia a Gran Canaria è partito l’americano Chris Babb che invece punta di più sull’attaccare il canestro (8.4 punti di media) mentre il terzo esterno è il già citato Dimitry Kulagin che di media ne mette 11 ma che nei quarti ha bombardato la retina.

Al posto di Babb però dovrebbe giocare Trevor Lacey, uomo da 9.5 punti e 3 assist che tira con alte percentuali e nel recente passato ha giocato a Sassari e Pesaro.

Ala forte del quintetto è Mardy Collins, confermato in estate e punto di riferimento con i suoi 9.2 punti e 3.7 rimbalzi oltre a 3.3 assist.

Il centro è l’americano Brian Qvale, 208 centimetri d’altezza, che segna 7.7 punti prendendo 3.4 rimbalzi.

Il grande assente sarà Broekhoff, australiano da oltre 12 punti e 5.5 rimbalzi con ottime mani che si è infortunato in una gara contro il Kazan a inizio marzo.

Dalla panchina entra Joe Ragland che in Italia sarebbe titolare ovunque.

L’ex Sidigas in coppa gioca comunque 23’ di media con un buon bottino di 11.4 punti ed è il miglior assistman con 4.3.

Cambio del centro è Frank Elegar che oltre ad essere pericoloso in area, è il miglior rimbalzista (6.1), mentre Pavel Antipov può prendersi licenze anche dalla media lunga (6.4

punti, 3 rimbalzi).

Minutaggi minori li hanno Vladimir Ivlev, lungo al suo secondo anno nel club di Krasnodar, Stanislav Ilnistskiy, visto in passato in maglia Khimki, ed il nazionale russo Evgeny Baburin.(r.b.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik