Quotidiani locali

calcio eccellenza

Fornaciari: "Ora la Folgore nel mirino i playoff"

Il centrocampista rubierese guarda avanti dopo l'eliminazione dalla coppa

REGGIO EMILIA. L'eliminazione dalla Coppa Italia d’Eccellenza lascia certamente un filo di delusione: tuttavia, non abbiamo la benché minima volontà di perdere tempo con inutili piagnistei». Il centrocampista Daniele Fornaciari usa parole nette e inequivocabili per descrivere lo stato d’animo della sua Folgore Rubiera: «Ci siamo già rituffati con la massima convinzione nel clima-campionato, perché l’accesso ai playoff nazionali resta un obiettivo alla piena portata».
Fornaciari, secondo lei il Grosseto ha meritato di qualificarsi ai quarti di Coppa Italia?
«Penso proprio di sì. Oltre al notevole blasone che la caratterizza, la formazione maremmana ha dimostrato di essere prontissima per il salto in serie D: sia tecnicamente, sia dal punto di vista atletico. Al tempo stesso, credo che anche la Folgore Rubiera meriti un applauso: contro i biancorossi abbiamo giocato a viso aperto in entrambe le sfide, e peraltro il ko di mercoledì scorso rappresenta una punizione eccessiva per noi. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto».
A proposito della gara di ritorno, mister Vacondio ha parlato di un atteggiamento troppo timoroso da parte vostra nella prima mezz'ora di gioco contro la formazione toscana.
«Sono d’accordo, e in tutta sincerità non so spiegarmi il motivo di queste titubanze: del resto contro il Grosseto non avevamo nulla da perdere, e dunque sarebbe servito un temperamento spavaldo e propositivo fin dal primo minuto. Nel complesso il pari ci stava tutto, ma gli avversari sono stati più aggressivi ed è lì che è nata la loro vittoria».
Ora il campionato sta per tornare: dopodomani sarete di scena a Villalunga, nel derby del Secchia contro il fanalino di coda Casalgrandese. Risultato già scritto?
«Niente affatto: al contrario, si tratta del tipo di partite che nasconde le maggiori insidie. Da quando mister Ingari ha assunto le redini della Casalgrandese, i biancoblù stanno conoscendo una fase di rinnovato entusiasmo: quindi affronteremo una squadra più che mai intenzionata a fare bella figura, e la sua incrollabile tenacia rappresenterà senza dubbio un grande ostacolo. D'altro canto, noi saremo agevolati dal fatto di presentarci con l'organico al completo».
Al momento sono sette i punti che vi separano dalla seconda piazza: su che cosa punterete per colmare il divario?
«Adesso il secondo posto è occupato da una Rosselli Mutina che sta viaggiando a mille, così come la capolista Axys che ospiteremo mercoledì prossimo. Quindi da ora in avanti ogni partita va vissuta come una finale, e gli errori non sono più ammessi: ad ogni modo non dobbiamo lasciarci impressionare, perché

abbiamo le potenzialità giuste per provare a costruire un esaltante filotto di vittorie. Questa Folgore dispone di un gruppo straordinario, sia dentro sia fuori dal campo: anche per questo meriteremmo gli spareggi nazionali, e garantisco che non lasceremo nulla di intentato per raggiungerli».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro