Quotidiani locali

volley serie a2

La Conad vuole fare bottino con il Mondovì

I giallorossi impegnati al pala Bigi alle 19.30 di domenica sera

REGGIO EMILIA. Massima fiducia nei suoi e tanta voglia di dimostrare che l’uscita dalla zona play out non è un caso. È con gli occhi della tigre che il coach della Conad Henky Held guarda lo scontro decisivo in programma per le 19.30 di domenica al Bigi contro la Vbc Mondovì.
I piemontesi infatti sono ultimi a 8 punti e vincendo potrebbero sorpassare la Conad che li guarda terzultima da +2, mentre Potenza Picena, ora penultima a quota 9, dovrà vedersela con Ortona.
I conti sono presto fatti, “oggi mors tua, vita di una Conad” che, parola del suo coach, «ha dimostrato di avere i numeri per scongiurare le ultime due posizioni che valgono lo scontro con le prime due del Pool C per i play out».
Peccato però per quei due set regalati a Ortona domenica scorsa.
«Purtroppo non siamo nuovi a queste false partenze che nel corso dell’anno ci hanno penalizzato spesso, ma la novità è stata la reazione di carattere del terzo set che ci ha portato a ribaltare un finale che sembrava già scritto. In trasferta ci manca ancora quell’aggressività che serve per partire al massimo, di solito al Bigi con il sostegno del pubblico amico questo non succede».
Il fattore casa quest’anno appare determinante.
«Lo è davvero e per questo il fatto di dover ancora giocare in casa tre delle cinque partite del Pool B che ci rimangono ci rasserena. Imporre il nostro gioco fin dalla prima palla è fondamentale per non perdere punti preziosi come invece è accaduto a Ortona. Per fortuna anche quel solo punto è bastato per salire al terzultimo posto ma la strada è ancora lunga ed è difficile fare previsioni. Certo sarebbe bello chiudere il discorso almeno con una giornata di anticipo senza ridurci a lottare fuori casa nell’ultima giornata sul campo rovente di Mondovì, ma dobbiamo affrontare una difficoltà alla volta».
In palio oggi ci sono tre punti che valgono oro.
«Essendo uno scontro diretto tra ultimi posti dovremo giocare con il coltello fra i denti perché Mondovì non ci regalerà nulla. E’ una domenica sera tosta per noi ma sono positivo perché so che i ragazzi se rimangono concentrati possono prendersi questi tre punti fondamentali per allontanarci ulteriormente dal fondo».
Gli schemi di gioco ormai sono consolidati?
«Sì e come ho sempre sostenuto la panchina si è mostrata fondamentale: chiunque entri dà una grossa mano alla squadra anche nei momenti più delicati. Avere tredici giocatori capaci di sostenere il campo non è da tutti».
Rivedremo Onwuelo in campo prima della fine della stagione?
«Ha iniziato a saltare questa settimana e ci sta aiutando in allenamento. Dopo due mesi di stop avrà bisogno di tempo per tornare al top della forma ma se tutto andrà bene potrà rivelarsi prezioso per le ultime gare».
Intanto l’orario della prima giornata di ritorno del Pool B è cambiato.

«Sì, giochiamo domenica 4 marzo alle 16 e non al sabato sera come annunciato al momento della stesura dei calendari per evitare con la concomitanza con la Grissin Bon. Questi continui cambi di orario mettono alla prova il nostro pubblico che, siamo sicuri, ci darà il suo sostegno».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro