Quotidiani locali

Marco Cotroneo: «Sto bene, grazie a chi mi ha soccorso»

Serie D, il difensore della Correggese racconta quanto accaduto durante il derby con il Lentigione e ringrazia Marco Roma, avversario e suo primo soccorritore. E poi: «Domenica sarò in campo, non vedo l'ora»

CORREGGIO. Passato lo spavento, Marco Cotroneo parla di quello che è accaduto mercoledì nel derby fra Correggese e Lentigione.

«Prima di spiegare qualsiasi cosa – ha detto il giovane difensore biancorosso – vorrei ringraziare Marco Roma, l’ho già ringraziato di persona ma ci tenevo a farlo anche pubblicamente perché è stato il primo a soccorrermi».

Ha fatto prendere a tutti un bello spavento.

«Mai quanto mi sono spaventato io. Ho perso l’equilibrio mentre ero in salto e sono caduto a terra battendo la testa. Quando ho riaperto gli occhi avevo tutti intorno. Non ricordo bene il momento ma mi ricordo tutto il prima e il dopo. Mi ricordo la prestazione, i gol... tutto. Quando sono arrivato a Guastalla mi hanno subito fatto i controlli e una tac, dalla quale per fortuna non risultavano traumi cranici. Ed ora sono pronto per domenica».

Si è allenato con il gruppo in questi giorni?

«Sì ho subito ripreso con i compagni. Sto bene e dunque sono tornato con il gruppo».

Domenica, tempo permettendo, avrete una partita difficile contro la Vigor Carpaneto.

«Tralasciando l’immeritata sconfitta di mercoledì siamo in un buon momento. Abbiamo iniziato il girone di ritorno al meglio e ci stiamo amalgamando bene. Possiamo fare di più perché

secondo me le capacità le abbiamo e contro i piacentini dovremo scendere in campo con grande grinta e determinazione. Dobbiamo fare punti perché vogliamo raggiungere i play out e poi la salvezza. Ma un passo per volta, altrimenti non si arriva da nessuna parte». (Mabi)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro