Quotidiani locali

Vai alla pagina su Reggiana calcio
$alttext

Reggiana

Reggiana a trazione anteriore Col Padova è sfida tra bomber

Confrontato il potenziale dei reparti avanzati in base ai gol segnati nella scorsa stagione Cattaneo-Altinier-Cesarini sono un tridente di lusso, la capolista si è rinforzata con Gliozzi e Sarno

REGGIO EMILIA. L’esperienza insegna che la lotta per il primo posto, che vuole dire promozione diretta in serie B, passa dai gol realizzati dai bomber. In questa finestra di mercato le pretendenti alla vittoria si sono rafforzate.

Abbiamo confrontato i tridenti offensivi della Reggiana e di tre rivali utilizzando come parametro i gol segnati nella scorsa stagione. Poco più di un gioco per cercare di capire il potenziale degli attacchi che si sfideranno fino alla fine del campionato. E i numeri che emergono sono decisamente confortanti.

Reggiana. I granata adesso hanno uno degli attacchi più forti del girone, Cattaneo, Cesarini e Altinier costituiscono un reparto in grado di spaventare gli avversari ancora prima di scendere in campo. Il “Mago” fino a questo momento è a quota 4 reti in campionato, avendo ritrovato la verve della scorsa stagione dopo un inizio difficile. Altinier arrivato in estate da Padova nello scambio con Guidone si è sbloccato dopo i primi mesi complicati raggiungendo quota 7 gol e trovando la via della rete con costanza negli ultimi due mesi. E ora con al fianco due elementi come Cesarini e Cattaneo, in grado di segnare e di far segnare, la prima punta è nelle condizioni di fare ancora meglio.

Padova. La capolista sta rivoluzionando il proprio reparto offensivo, dopo un avvio di campionato in cui gli attaccanti hanno fatto fatica. L’ex granata Guidone fino ad ora ha realizzato 3 gol, ma l’anno scorso a Reggio ha chiuso a quota 12 trovando maggiore continuità proprio nella seconda parte del campionato. A lui si sono aggiunti Gliozzi, che nella scorsa stagione con la maglia del Sudtirol chiuse il campionato a quota 16 reti e Vincenzo Sarno, che nella stagione 2016/17 guidò il Foggia in Cadetteria mettendo a segno 8 reti. Entrambi fanno ritorno in serie C dopo la prima parte di stagione in B.

Sambenedettese. I marchigiani sono tra i principali rivali del Padova e possono contare sul ritrovato Luca Miracoli che in questa prima parte di stagione ha già messo a segno 8 reti, due in più di quelle realizzate l’anno scorso a Carrara in tutto il campionato. L’attaccante è supportato da elementi come Valente ed Esposito che riescono sempre a garantire un discreto numero di reti.

Feralpisalò. I Leoni del Garda riescono sempre a trovare la via della rete. Guerra, Ferretti e Mattia Marchi, che può subentrare anche a partita in corso cambiando il volto della gara, sanno come trovare la via del gol in
ogni situazione. Guerra in questo momento è il capocannoniere del girone B con 12 gol, l’anno scorso ne ha realizzati 13 in tutta la stagione, il reggiano Ferretti è già a quota 7 e Marchi con quello che ieri ha deciso il match contro la Sambenedettese è a 4 reti in 10 presenze.



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori