Quotidiani locali

«Due punti che danno fiducia Il finale? Ora mi godo la vittoria»

La gioia del tecnico Max Menetti: «La vittoria ci permette di muovere la classifica in modo significativo Siamo stati bravissimi a tenere la Sidigas a 58 punti nei primi tre quarti, così è maturato il successo»

REGGIO EMILIA. È un Menetti raggiante quello di fine gara dopo la vittoria contro la prima in classifica: «Due punti molto pesanti, meritati, sudati, che muovono la classifica in modo importante. Ci devono dare stima, soddisfazione, l’idea di voler continuare e avere l’allergia alle sconfitte. Se continuiamo con questa emotività, la stessa di Kazan, le cose ci vengono più facili e cresce la fiducia in quello che facciamo».

Cosa avete fatto per vincere?

«Tenere Avellino a 58 punti nei primi trequarti, senza farli entrare in ritmo, senza concedere tiri facili, se li sono dovuti sudare. Esprimo grande soddisfazione per il grande lavoro di squadra».

Come valuti la prova di Bonacini?

«Bonacini è stato bravo a farsi trovare pronto, ormai è maturo. I giocatori di personalità sanno farsi trovare pronti quando serve».

La prova di Reynolds invece? A volte sembrava nervoso.

«Reynolds ogni volta che fa fallo sembra che gli abbiano ucciso qualcuno. Deve stare più calmo. La sua concentrazione non deve essere compromessa dal fischio arbitrale. Per i giocatori non è mai fallo».

La squadra ancora una volta sembra girare meglio con Llompart in campo.

«Llompart è sempre stato positivo per noi. In più ha trovato questa emotività fantastica per uno che non era mai uscito dalla Spagna. Ma vorrei citare anche un altro giocatore che mi pare giusto premiare e che sta aiutando Pedro».

Chi?

«Leonardo Candi sta crescendo molto. Ha avuto un impatto ottimo sulla partita, deve continuare ad avere fame. Se continua su questa strada può davvero bruciare le tappe».

Ha avuto paura negli ultimi minuti?

«Godiamoci
questa vittoria, poi analizzeremo queste cose in palestra in settimana.».

Si può sognare di battere Kazan ?

«Ho detto che battere una volta Kazan era stato straordinario, riuscirci due volte sarebbe davvero un’impresa pazzesca».



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon