Quotidiani locali

Il presidente Forte morto d’infarto domenica

Il massimo dirigente del club francese aveva giocato anche in Italia nella Scandone Avellino e a Scafati

REGGIO EMILIA. I francesi del Limoges arrivano a Reggio con la morte nel cuore. Domenica è infatti stato trovato senza vita nella sua abitazione, probabilmente colpito da infarto, il 47enne presidente del club Frederic Forte. Alla società e a tutto l’entourage, il coach Max Menetti ha tenuto a fare le condoglianze nel presentare la partita odierna.

Il giocatore più interessante del team è forse Alex Bouteille, ala francese di 2 metri, classe 1995, miglior cannoniere della squadra in coppa con 13.5 punti tirando con buonissime percentuali sia da 2 che da 3 punti e col 90% ai liberi.

Altro giocatore molto importante è Kenny Hayes, miglior marcatore in campionato con 12 punti, media che tiene anche in coppa e che serve 3.4 assist a gara. Sempre nel reparto stranieri l’ala Josh Carter, ala di 2 metri a cui piace attaccare il ferro (8.2 punti) ma che non disdegna il tiro dalla distanza e che in Italia abbiamo visto con le maglie di Sassari e Siena.

Ala forte inizia spesso William Howard, francese arrivato in estate come che oltre ad avere una buona mano dalla lunetta, segna 7.4 punti in coppa e 11.8 in campionato con circa 4 rimbalzi. Il centro titolare è Mam Jaiteh, 208 centimetri d’altezza, giocatore molto valido a rimbalzo a cui somma 10.7 punti in campionato e 9.7 punti in coppa. Molti minuti anche per il play camerunense Danny Gibson, 178 cm, che oltre a servire 3.5 assist segna 8.3 punti personali.

Dalla panchina subentrano: l’americano Brian Colkin (ala piccola con scarso tiro da tre ma sa prendere rimbalzi e servire i compagni oltre a segnare 8.4 punti personali), Jean-Frederic Morency (ala piccola che in 14’ cattura 3.4 rimbalzi segnando 3.4 punti tirando con solo il 34.6% da due), l’esperto Dru Joyce (guardia di 183 centimetri, buon tiratore e passatore arrivato a Novembre dal Monaco capolista in Francia) e Tautvydas
Lydeka
, centro visto in maglia Cantù e più recentemente Pesaro e Sassari. La squadra è praticamente tutta nuova quindi il coach statunitense Kyle Milling ha dovuto reimpostare tutto da zero cercando di trovare strada facendo la giusta chimica di squadra. (r.b.)



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik