Quotidiani locali

Il Plaza getta la maschera: obiettivo promozione

Terza categoria: la squadra di Montecchio è seconda in classifica ma punta alla vetta del girone

MONTECCHIO . Con l'altisonante media di 2 punti a partita, la Plaza ha saputo regalarsi una prima parte di campionato densa di soddisfazioni: ora i montecchiesi sono secondi in classifica a quota 32, distanziati di una sola lunghezza dalla capolista Gualtierese.

Peraltro la formazione allenata da Gabriele Luisi può anche contare sul miglior attacco della Terza Categoria reggiana, con 37 gol messi a segno fin qui: ottimi anche i numeri difensivi, visto che le reti incassate sono soltanto 18.

Dove vuole arrivare il Plaza?

«A questo punto, inutile negare i nostri obiettivi - spiega il presidente biancoarancio Massimiliano Palmia - Riteniamo di avere i mezzi necessari per puntare all'ascesa in Seconda, anche se la concorrenza è veramente agguerrita».

E dunque, Palmia, quali sono gli ingredienti che compongono la vostra ricetta vincente?

«Spiccano le assolute qualità dell'organico, che peraltro abbiamo rinforzato con nuovi acquisti invernali: non a caso, abbiamo molti giocatori abituati a palcoscenici ben superiori rispetto alla Terza. Inoltre, devo dire un grande grazie a tutto il resto dello staff dirigenziale: tra l'altro da quest'anno la società si è allargata con l'ingresso di nuove figure, che hanno portato un ulteriore contributo in termini di disponibilità e competenze».

Il campionato riprenderà già domenica prossima, e voi sarete di scena nel big match sul campo del Progetto Montagna: come vi presenterete a questo appuntamento cruciale?

«Il Progetto Montagna è di certo tra le maggiori rivali in ottica primo posto: tutto ciò senza dimenticare squadre come Celtic Boys Pratina, Athletic Correggio e la stessa Gualtierese prima della classe».

Ci saranno degli indisponibili?

«Ad ogni modo, adesso la nostra infermeria è vuota: inoltre la squadra si sta mantenendo in forma allenandosi anche durante le Feste, sempre sotto la preziosa guida di mister Luisi. Sappiamo bene di essere attesi da un gennaio a dir poco cruciale: tra un mese le nostre ambizioni saranno ancora più definite, e l'obiettivo è quello di farle rimanere molto alte».

La piazza di Montecchio vi sta seguendo con attenzione? «Direi proprio di sì: del resto, i ragazzi che fanno parte dall'organico
sono tutti montecchiesi o di Paesi limitrofi. Siamo circondati da un seguito affezionato, e in crescita: l'ascesa in Seconda è un premio che anche il nostro pubblico meriterebbe in pieno, e dunque non lasceremo nulla di intentanto per chiudere l'annata in gloria».(n.r.)

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro