Quotidiani locali

Vai alla pagina su Reggiana calcio
le pagelle dei granata

Reggiana

le pagelle dei granata

7 FACCHIN. Di nuovo in campo dopo dieci turni di “interregno” di Narduzzo. Un paio di tuffi in angolo e un balzo felino clamoroso su Codromaz sugli sviluppi di un corner a salvare il 2-0.6...

7 FACCHIN. Di nuovo in campo dopo dieci turni di “interregno” di Narduzzo. Un paio di tuffi in angolo e un balzo felino clamoroso su Codromaz sugli sviluppi di un corner a salvare il 2-0.

6 GHIRINGHELLI. Dalla sua parte ha l’ingrato compito di contrastare un’ira di dio come Mensah, che diverse volte gli scappa via sul fondo. Soffre il giusto e riesce anche a termine qualche sgroppata in attacco.

6,5 SPANò. Anche lui soffre Mensah. Subisce un fallo che l’arbitro non vede e nell’occasione arriva l’infortunio alla spalla che lo costringe al cambio. Non pulito, ma efficacie. Dal 14’ st Lombardo 6,5: non sbaglia mai l’approccio. Entra e scodella un cross perfetto dopo 60 metri palla al piede. Mensah ride molto meno dal suo ingresso.

6,5 CROCCHIANTI. Continua il buon momento al centro della difesa granata. È rimasto l’unico centrale sano dei granata e il duello aereo con Arma finisce in parità. Quello sul campo, invece, è decisamente appannaggio del granata.

6,5 PANIZZI. Petrella è un cliente molto scomodo, ma il suo modo di giocare, rientrando sul piede mancino, aiuta Erik a capire il “giochino” contrastandolo efficacemente. Al posto di Spanò è perfetto.

8 BOVO. Il soldatino granata riprende con una grande prestazione sul campo in termini quantità, corsa, grinta e in fatto di qualità con il gol (secondo stagionale) del raddoppio, ribadendo in rete la respinta del portiere sul suo colpo di testa. Manca l’assist per Carlini che poteva valere il 3-0. È suo l’assist per il vantaggio dei granata realizzato da Cesarini.

6,5 GENEVIER. Partita di ordinaria amministrazione per il capitano francese, che mette lo zampino sul cross che vale il raddoppio di Bovo.

7 CARLINI. Ennesima prestazione a tutto campo per il numero 29, che parte centrocampista ma finisce per giocare sia terzino che attaccante aggiunto. Tanta legna in mezzo al campo, peccato non riesca mai ad arrivare al tiro in porta. Dal 42’ st Bobb sv.

6,5 RIVEROLA. Ancora preferito a Cianci come ala destra, il catalano è uno dei pochi giocatori che in un avaro primo tempo prova a dare ordine e idee alla manovra della Reggiana. Una punizione poco lontana dal bersaglio. Dal 33’ st Rosso sv.

6,5 ALTINIER. In porta non calcia mai e manca l’appuntamento con l’ultimo tocco a rete un paio di volte. Ma tra le linee di passaggio ospiti è micidiale, ruba tantissimi palloni e tiene alta la squadra. Dal
42’ st Cianci sv.


7,5 CESARINI. Solo una sua magia poteva aprire la strada al successo in una partita bloccata sui tatticismi del primo tempo. Al quarto timbro stagionale. Meglio centrale che “nascosto” a sinistra.

Roberto Tegoni



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon