Quotidiani locali

Il Roller resiste un tempo poi crolla a Sarzana

Hockey serie A1, il tecnico Crudeli: «Una prodezza individuale ha cambiato l’inerzia del match»

SCANDIANO. Un altro ko. Un altra buona prima parte di gara con finale negativo. Il Roller Scandiano, nell’ultima giornata d’andata di Serie A1, esce sconfitto per 7 a 2 dal campo del Sarzana. In una giornata in cui le posizioni sul fondo della classifica restano immutate i rossoblù sono ancora al penultimo posto.

Sabato sera in terra ligure, la formazione di Roberto Crudeli inizia bene riuscendo a rimanere in partita fino all’intervallo pur avendo di fronte un avversario più quotato.

I rossoblù, privi di Romeo D’Anna sostituito all’inizio del match da Giorgio Maniero dopo il grave infortunio al ginocchio subito sulla pista del Forte del Marmi, chiudono però la sfida con cinque gol di scarto: «È stata una gara equilibrata – commenta a fine gara l’allenatore Crudeli – e spezzata a inizio secondo tempo da una prodezza individuale. Sul 4-2 abbiamo fallito un rigore che avrebbe potuto riaprire i giochi, subendo poi la loro rete su punizione che ha compromesso il match. Abbiamo giocato bene».

Nell’ambiente, in queste ore, tiene banco l'argomento del mercato invernale; questione fattasi ancora più stringente dopo l’infortunio di D’Anna che potrebbe tenere il giocatore fuori per due mesi: «Ci stiamo dando da fare - sottolinea Crudeli - ma la situazione non è per nulla semplice. Il mercato interno, per vari motivi, offre poche soluzioni; mentre quello extracomunitario si presenta praticamente inaffrontabile a causa di una variazione al regolamento».

E in attesa di news sul fronte dell’organico, giovedì
28 dicembre si torna in campo per la prima di ritorno. Giornata importante e particolare perché mentre le altre formazioni implicate nella lotta per la salvezza saranno poste di fronte alle big del girone, il Roller affronterà il Follonica, col quale all’andata finì in pareggio.



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik