Quotidiani locali

Athletic Correggio ora la promozione non è solo un sogno

In Terza categoria vola la squadra del presidente Spinardi da inizio novembre collezionate sei vittorie consecutive

CORREGGIO. Se la classifica del campionato di Terza Categoria riguardasse soltanto le partite disputate dal 5 novembre in poi, l’Athletic Correggio non avrebbe rivali in vetta alla graduatoria: i biancorossi di mister Davide Salerno hanno infatti piazzato ben 6 successi consecutivi. «Purtroppo abbiamo pagato un avvio di stagione non proprio soddisfacente - spiega il presidente Valerio Spinardi - Nei primi due mesi abbiamo dovuto confrontarci con problemi essenzialmente caratteriali e ambientali. Diciamo che ci siamo trovati ad avere un gruppo piuttosto “anarchico”».

Poi che cosa è cambiato?

«Alla fine di ottobre, squadra e società hanno avuto un confronto serio e anche duro, dal quale ne è scaturito un insieme di regole ben precise, che l’intero organico ha iniziato a rispettare alla perfezione. La prima norma riguarda la puntualità nel presentarsi agli allenamenti: poi la necessità di mantenere sempre la massima tenacia, sia durante la preparazione settimanale sia nel corso delle partite. Tutto ciò ha favorito un netto miglioramento non solo sul piano del rendimento, ma pure sotto l’aspetto della qualità del gioco che sappiamo esprimere».

Si aspettava una serie così lunga di vittorie?

«Al di là del dato statistico legato ai sei successi di fila, ho sempre avuto grande fiducia in questo Athletic Correggio anche nelle settimane più difficili. Ora siamo a 30 punti, e il primo posto dista solo tre lunghezze quindi, pensare al balzo in Seconda Categoria è tutt’altro che un’idea impossibile da realizzare. Credo inoltre che una parola vada spesa pure per la struttura societaria, formata da dirigenti contraddistinti da grande dedizione e competenza: ne cito due per tutti, ossia il vice presidente Vincenzo Aveni e il direttore sportivo Cristian Grillenzoni».

A dicembre è arrivato anche l'esperto attaccante francese Marc Thomas Bonissone.

«Lo conosciamo da tantissimo tempo e siamo davvero molto felici che lui abbia accettato di darci una mano nel prosieguo di questa stagione. Nel suo curriculum calcistico figurano anche squadre come Rolo, Riese e Fabbrico. Possiamo dire che si tratta quindi di un vero lusso per la Terza Categoria e il suo arrivo aumenta in misura ulteriore e significativa il nostro potenziale offensivo per la seconda parte del campionato».

Il 7 gennaio tornerete in campo ospitando proprio la capolista Gualtierese.

«Dovremmo essere quasi al completo. È infatti previsto
il rientro del centrocampista Farri, che sta risolvendo i problemi legati all’infortunio. Inoltre, non sappiamo ancora se potremo contare su Bonissone: in ogni caso il giocatore potrà essere schierato regolarmente dal 14 gennaio, quando riceveremo un’altra big come il Progetto Montagna».

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro