Quotidiani locali

Coppa Emilia, stasera il Real Casina in finale

Seconda Categoria, alle 21 sul sintetico di Villalunga il primo spareggio contro lo United Carpi

REGGIO EMILIA. Seconda finale provinciale di Coppa Emilia per il Real Casina, unica reggiana ancora in corsa nell'ambito della Seconda Categoria.

Dopo essersi aggiudicati il girone E della manifestazione, ai ragazzi di mister Alessandro Ferrari tocca lo United Carpi vincitore del gruppo F modenese. Si gioca alle ore 21 sul sintetico di Villalunga di Casalgrande, in caso di parità supplementari ed ulteriori rigori. I biancorossi sono chiamati all'impresa, in palio c'è l'accesso alla successiva fase regionale.

«La Coppa Emilia rappresenta una strada che vogliamo percorrere fino in fondo - ammette il direttore sportivo Luca Rivolvecchi - dal momento che ci eravamo prefissati di portare Casina in Prima Categoria nel giro di due o tre anni. E' sicuramente una scorciatoia per salire, anche se ora, in questo turno di Coppa troveremo una squadra più attrezzata della nostra. Abbiamo visionato un paio di volte lo United Carpi, ci ha impressionato. Hanno giocatori importanti, con la Seconda Categoria non centrano niente. Sappiamo che sarà dura, ma qualsiasi cosa succederà la prenderemo con il sorriso».

Come avete preparato la partita?

«Siamo in un momento non bello, essendo reduci da due sconfitte di fila in campionato contro Villa Minozzo e Terre di Canossa. Abbiamo lasciato per strada sei punti, in tal senso le nostre aspettative erano ben diverse. Non racconto storie, confidavamo di vincerle entrambe in quanto ampiamente alla nostra portata».

La coppa potrebbe essere anche un'occasione di riscatto?

«Faremo il possibile, siamo fiduciosi di potercela giocare. E' una finale secca, proprio per questo tutto può succedere. Di certo dovremo dare il massimo, lo United Carpi è tostissimo. Sappiamo che tipo di partita ci aspetta, in tal senso abbiamo già affrontato la precedente finale di girone contro la Boiardo Maer».

Avrete delle assenze?

«Spiace arrivare a questa finale con diversi elementi indisponibili, alcuni dei quali già fuori da diverso tempo e non ancora prossimi a poter rientrare. Tacconi è squalificato, mentre Ferrarini si è recentemente operato al ginocchio. Bertolini è assente per motivi personali, mentre Valerio Bonini e Mercati si sono entrambi rotti il crociato».

Quanto è impegnativo portare avanti sia il campionato che la coppa?

«Sono sincero, devo dire che fino alla sosta forzata per maltempo il doppio cammino non era stato affatto un problema. Eravamo terzi in campionato, con ventiquattro giocatori a disposizione. Per questo motivo avevamo allestito una rosa ampia, che può affrontare da bendata la Seconda Categoria. Strada
facendo infortuni, squalifiche ed assenze hanno pesato, quindi abbiamo deciso di intervenire sul mercato. Ma farlo adesso non è come in estate - afferma il direttore sportivo del Real Casina Luca Rivolvecchi - più che di rinforzo è stato un mercato di compensazione e di riparazione».

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik