Quotidiani locali

L’Ama chiude l’anno con una vittoria

Serie B: dopo i segnali di ripresa a Fucecchio è arrivato l’atteso successo

SAN MARTINO IN RIO. Una vittoria cruciale, per ripartire proprio nell’ultima gara del 2017, festeggiando il Natale con un bel sorriso e ben al di sopra della zona retrocessione. L’Ama San Martino ritrova i 3 punti e lo fa in uno scontro diretto cruciale, quello andato in scena alla “Bombonera” contro la Polochem Imballplast Arno: non c'è storia nel 3-0 rifilato ai toscani da parte dei ragazzi di coach Panciroli, che già sul campo della capolista Fucecchio avevano dimostrato di aver ritrovato il piglio delle prime giornate.

Mancava però il successo, eccome, dopo 5 sconfitte in serie; i 3 punti ottenuti contro Cerquetti e compagni valgono doppio, anche perchè spediscono Arno a -8 dalla stessa, che sale così a quota 12 punti dopo 10 turni di questo campionato di serie B.

Sulla gara davvero poco da dire, nel senso che il team sammartinese parte fortissimo, viene trascinato dalla coppia Fabbiani-Reyes (29 punti in due), trova le solite certezze al centro e con parziali netti (a 18, 17 e di nuovo 18) la chiude in meno di un'ora di gioco. E si presenta sotto l'albero con tanta fiducia in più.

Una squadra, quella fiorentina, che ha vinto 7 partite sulle 8 sinora disputate e naviga a +5 sulle seconde, pur dovendo ancora osservare
il turno di riposo rispetto alle rivali dirette. A guidarla l'ex palleggiatore Marco Nuti, con tanti giocatori di livello che hanno calcato anche i campi della serie A. Per l'Ama, reduce da 4 sconfitte consecutive tra cui l'ultima nel derby contro Campegine, un impegno durissimo.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro